Homepage   |    Contatti   |    Sitemap  




Chi siamo Biomedico Neurosviluppo ABA Scuola Newsletter Esperienze Notizie il Nostro Movimento

Homepage arrow Biomedico arrow Supplementi e terapie arrow No Fenol
Stampa E-mail

TRADUZIONE del File No-Fenol dal sito Enzymes Stuff

 

14 giugno 2002

 

Il No-fenol della Houston Nutraceuticals sta dimostrando di essere un prodotto molto interessante. Viene data prima una descrizione di come funziona, seguono storie personali. Molte persone possono immediatamente reintrodurre frutta e verdura nella dieta utilizzando questi enzimi. E' anche un aiuto per la tollerabilità ai coloranti artificiali, alle profumazioni e ad altri composti fenolici. Può essere di grande aiuto per coloro che seguono la dieta Feingold o per quelli che non possono seguirela per diverse circostanze.

COME E PERCHE' FUNZIONA:
In questo momento non è chiaro perchè il No-Fenol aiuti con i composti fenolici, ma può essere che gli enzimi digeriscano il cibo in un modo attraverso il quale la struttura del fenolo viene distrutta, o che il cibo venga processato in modo da non intraprendere la via detox o PST.
I fenoli sono un gruppo molto largo o composti di differenti tipi. I salicilati sono un sottogruppo di fenoli che sono caratterizzati dall'avere un gruppo carbossilico. Può essere che gli enzimi nel no-fenol rimuovano questo gruppo carboidrato che impedisce al composto di essere processato nel corpo causando stress. Il No- Fenol può anche fare lo stesso lavoro della dieta Feingold. Questa dieta è fatta per coloro che soffrono di disfunzioni intestinali come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa, il disturbo celiaco e la sindrome dell'intestino irritabile.
La Specific Carbohydrate Diet ha aiutato persone autistiche più di quanto abbiano fatto altre diete ristrette. Questa dieta à basata sull'idea che i carboidrati hanno la più grande influenza sui microbi intestinali, come lieviti e batteri. La dieta SCD elimina la disponibilità di carboidrati nello sforzo di limitare severamente la fonte di energia per questi microbi. Quando i carboidrati non sono digeriti o assorbiti nell'intestino tenue, essi rimangono come fonte di cibo e carburante per microbi nell' intestino tenue e crasso. Questi producono pericolosi acidi e tossine che danneggiano l'intestino e inquinano il corpo, dando inizio al ciclo dove ulteriori danni all'intestino promuovono ulteriori perdite nella digestione e nell'assorbimento dei nutrienti, maggiore aumento di microbi e un incremento di tossine.
La SCD seleziona carboidrati che richiedono minima digestione e sono facilmente assorbibili, non lasciando nulla da mangiare per i microbi intestinali. Appena i microbi muoiono, la produzione di sostanze tossiche viene ridotta, l'intestino guarisce e la digestione in generale migliora, rinforzando il sistema immunitario e consentendo il ritorno ad un buono stato di salute.
Il No-Fenol sembra fare la stessa cosa che fa la SCD con l'eliminazione dei cibi e, come con la SCD, quelli che iniziano ad assumere il No-Fenol notano più energia e si sentono più svegli.
Con il No-Fenol, alcune persone notano una diminuzione nella quantità totale di feci (da non confondersi con la stitichezza dove le feci sono condensate e dure). Riducendo il cibo per i microbi, il No-Fenol agisce anche come un distruttore della candida: a qualche giorno dal suo uso, molti genitori dicono di aver visto un progresso nel controllo della candida. E' interessante notare come molta gente che non vede miglioramenti con gli altri enzimi veda invece grandi miglioramenti e l'effetto "bambino felice" con il No-Fenol. Al momento No Fenol sembra dare molti benefici a sogetti con candida, disordini intestinali e sensibilità ai fenoli (difficoltà a digerire frutta e verdura, cibi alti in fenoli, additivi chimici, sintomi come alta ammonia). Per la candida consigliamo di prendere il No-Fenol da solo o con un enzima protease tra i pasti. Molti genitori hanno trovato che il No-Fenol insieme al GSE (grapefruit seed extract) sia un'eccellente combinazione per combattere la candida.

 

CHE COSA ASPETTARSI CON L' USO DEL NO - FENOL (EFFETTI CHE POSSIAMO DEFINIRE COLLATERALI!)
di Karen De Felice, sulla base dei resoconti dei genitori e da altre fonti scientifiche:

 


1 DIE OFF: quando iniziamo il No fenol, si possono vedere alcune reazioni die off specialmente se c'è un problema di candida. Questo può essere dovuto direttamente all'uccisione della candida, come alla riduzione del cibo per la candida e i batteri. Riducendo la quantita' di cibo indigerito nel tratto intestinale si incoraggerà il die off. Questo è un concetto simile all' SCD. Si può decidere di diminuire le dosi di No-Fenol e andare più lentamente o decidere di avere un problema patogeno e sopportarlo. Veglia notturna, sudorazione, orecchie rosse, guance rosse sono comuni segni di disintossicazione. Se il vostro bambino prende il No-Fenol e poi NON mangia, può essere una reazione disintossicante perchè il No-Fenol lavorerà poi sulla candida presente.

 

2 BAMBINO PIU' SVEGLIO, CON PIU' ENERGIA: il No-Fenol romperà un maggior numero di legami che uniscono le fibre. Ciò rilascerà più energia metabolica disponibile per il corpo. Un certo numero di genitori riferisce che quando hanno iniziato il No-Fenol, il loro bambino rimaneva sveglio più tardi la sera, era un pò più iperattivo, pieno di energia. Ridurre la dose può aiutare con questo se costituisce un problema, specialmente al pasto serale. Inoltre, il No-Fenol potrebbe rendere più aminoacidi disponibili per il corpo. Gli amino acidi, come si è potuto constatare in diete alte in proteine, possono generalmente migliorare l'attenzione

 

3 MINORI MOVIMENTI INTESTINALI: il no -fenol riduce la quantità totale di materiale fecale che esce dal corpo. Questo perchè la maggior parte dei cibi difficili da digerire saranno digeriti e usati come nutrienti e materiale grezzo per il corpo. Sarà estratta più acqua e assorbita dal corpo, così non aspettatevi di vedere più urine. Alcune fibre sono necessarie per la regolarità, così se ritenee che il vostro bambino non va di corpo abbastanza, potete ridurre il No- Fenol o aumentare la quantità di fibre e liquidi nella dieta. Se vostro figlio ha un tratto intestinale pigro, questo potrebbe portare dei miglioramenti.

 

4 SUDORAZIONE, SENTIRSI CALDO, GUANCE E ORECCHIE ROSSE: questi sintomi sono stati riscontrati prendendo il No-fenol. Al momento non si sa a cosa attribuirlo. Comunque, questi sono sintomi comuni da die-off da candida o di una "ondata" di aminoacidi nel sistema e anche un input di energia extra. I sintomi sono fortemente caratteristici di un incremento di aminoacidi che colpiscono i neurotrasmettitori, come la tirosina. Potrebbe essere che la dose di No-fenol non sia sufficiente e che alcuni composti fenolici in circolo stiano causando un'intossicazione. Monitora il tuo bambino e cerca la dose giusta.

 

Dal sito della Houston Nutraceuticals

Il No-Fenol è stato realizzato dal Dr. Devin Houston in risposta alla
richiesta dei genitori di un prodotto che consenta ai loro bambini di
mangiare frutta e verdura senza i problemi associati ai composti
polifenolici. Le risposte iniziali riferite da molti genitori indicano che
il No-Fenol consenta per molti l'aggiunta di questi cibi alla dieta senza
complicazioni.Tutte le piante contengono un certo grado di fenoli, la cui struttura si trova praticamente ovunque in natura ed è veramente essenziale per molti processi vitali. E' attualmente pensiero condiviso che alcuni sottogruppi di bambini nello spettro autistico abbiano difficoltà nel processare i composti fenolici, presentando di conseguenza problemi comportamentali e sintomi fisici come orecchie e guance rosse e occhiaie scure. Benchè non si sappia molto dei meccanismi dietro questo fenomeno, si ritiene che forse i composti fenolici possano essere "bloccati" in alcune parti del ciclo metabolico, coinvolgendo presumibilmente vari percorsi di detossificazione. La letteratura scientifica spiega che alcuni composti fenolici sono modificati da un gruppo carboidrato aggiunto alla loro struttura, che può inibire il loro passare nella cellula e venire metabolizzato. L'ipotesi attuale per cui il No-Fenol possa essere utile è che gli enzimi che contiene rimuovano il gruppo catboidrato dai fenoli, permettendo così una loro normale elaborazione. Non c'è evidenza che il No-Fenol modifichi direttamente la struttura fenolica, ma si ritiene che il suo successo nel permettere una reintroduzione nella dieta dei bambini autistici di alimenti fenolici possa condurre ad una rivalutazione delle basi del "problema" fenolico. Il maggior componente del No-Fenol è lo Xylanase, un enzima usato per digerire i componenti della parete cellulare delle piante, che è costituita principalmente da carboidrati molto complessi. Lo Xylanase è usato nelle industrie alimentari per estrarre dalla polpa della frutta una maggiore quantità di succo. Almeno una relazione indica che i composti fenolici siano aumentati dal trattamento con Xylanase. Sulla base di questa relazione e sul fatto che il No-Fenol abbia permesso a persone con "sensibilità ai fenoli" di mangiare cibi fenolici, l'HNI ritiene che il problema dei fenoli sia più complesso di quanto si pensava e possa essere dovuto tanto alla presenza di fenoli quanto alla loro struttura specifica.

 
 
BENEFICI
 
I genitori riferiscono che il No-Fenol riesce a permettere a molti di mangiare una certa quantità di cibi fenolici senza effetti negativi sul comportamento o su sintomi fisici. Ci si può trovare di fronte ad una grande varietà di risposte riguardo alla quantità e al tipo di questi cibi che possono essere consumati. Questi bambini con stitichezza cronica riportano miglioramenti nella frequenza dei movimenti intestinali. Alcuni genitori riferiscono anche che i bambini riescono a tollerare meglio i coloranti alimentari e alcuni farmaci da banco, come quelli per il raffreddore o gli analgesici.
 
 
EFFETTI COLLATERALI
Sono stati notati effetti collaterali con l'inizio dell'uso del No-Fenol, quali iperattività, urinazione più frequente e aumento della sudorazione. Nella maggior parte dei casi questi effetti scompaiono nel tempo o con la aggiustamento delle dosi o con la diminuzione dell'uso di altri supplementi. Alcuni genitori hanno anche notato una correlazione tra questi effetti ed un amento del "die-off" da candida che può produrre effetti collaterali simili. In alcuni casi, le feci sono diventate più morbide e meno formate, forse come risultato del fatto che gli enzimi diminuiscono la viscosità del contenuto intestinale, come è stato notato in studi su animali.
 
 
CONTROINDICAZIONI PER LA SUPPLEMENTAZIONE DI ENZIMI
Questo prodotto può non essere appropriato per coloro che soffrono di allergia alle proteine dell'enzima Aspergillus, sebbene allergie non specifiche a muffe non necessariamente precluda l'uso di enzimi fungali. Consultate il vostro medico per ulteriori consigli e siate cauti. Coloro che soffrono di nota reazione allergica anafilattica alle proteine dei funghi NON devono ingerire enzimi derivati dai funghi.

 

 


 
< Prec.   Pros. >
 
Entra nel nostro

FORUM

parla con i genitori
La risposta dei genitori di EA
Autismo, inefficaci gli
interventi dietetici? 



Invia la tua testimonianza!
 
Iscriviti alla NWL di EA


Tutte le principali notizie riguardanti l'autismo, uno strumento informativo potente e prezioso!

Clicca per iscriverti alla nostra Newsletter!

Carlo sempre con noi!



Questo sito è dedicato alla memoria di Carlo Carlone





Iscriviti al nostro feed RSS
 
Creative Commons License Il materiale contenuto in questo portale ha esclusivamente carattere informativo, non deve essere in alcun modo inteso come consiglio medico ed è protetto dalla licenza CC (by-nc-nd). - Design by RT
  • beylikdüzü evden eve nakliyat acıbadem evden eve nakliyat göztepe evden eve nakliyat üsküdar evden eve nakliyat beykoz evden eve nakliyat bahçelievler evden eve nakliyat tuzla evden eve nakliyat beşiktaş nakliyat
  • erotik film izle
  • chip satisi
  • chip satisi
  • erotik film izle