Homepage   |    Contatti   |    Sitemap  




Chi siamo Biomedico Neurosviluppo ABA Scuola Newsletter Esperienze Notizie il Nostro Movimento

Homepage arrow Biomedico arrow Supplementi e terapie arrow SAM-e
Stampa E-mail
SAM-e 200 mg 20 Compresse da Natrol®

Descrizione del Prodotto:

SAM-e (S-adenosilmetionina) agisce come una vitamina, specialmente nei confronti dell’umore, delle articolazioni e del fegato. SAM-e può aiutare a sentirsi meglio sia fisicamente sia emozionalmente – in un modo naturale, sicuro ed efficace.

SAM-e è una sostanza naturale che si trova in ogni cellula vivente e contribuisce allo sviluppo degli agenti chimici del cervello (neurotrasmettitori) che influiscono sullo stato d’animo. La cosa più notevole di SAM-e sono le sue proprietà di poter contribuire in molti altri modi. SAM-e non è noto solo per il suo contributo positivo sullo stato d’animo, ma gioca anche un ruolo particolare sulla mobilittà e su come ci si sente. Per esempio, SAM-e contribuisce a mantenere sana la cartilagine – quel “cuscinetto” che ha la funzione di ammortizzatore all’interno delle giunture. Si è anche rilevato che SAM-e è in grado di aiutare il fegato nella sua operazione di pulizia.

SAM-e (pronunciato “sammi”) è l’abbreviazione di S-adrenosilmetionina, una molecola che viene prodotta in continuazione dal corpo che ha lo scopo di alimentare molte funzioni corporee vitali. Scoperta nel 1952, SAM-e è diventata recentemente più popolare, da quando si è scoperta la sua proprietà di influire positivamente sugli stati depressivi e, quindi, essere prescritta come efficace anti-depressivo. (Gli studi indicano che SAM-e ha un effetto più rapido degli antidepressivi comuni e non presenta, virtualmente, alcun effetto collaterale).

Benefici

Il corpo genera SAM-e dalla metionina, un aminoacido che si trova negli alimenti ricchi di proteine, e dalla adenosina trifosfato (ATP), un componente per la generazione dell’energia che si trova in tutte le cellule del corpo. La molecola di SAM-e dona un pezzo di se stessa (un gruppo metile) ai tessuti del corpo e agli organi, diventando così un collegamento essenziale nel processo di metilazione, una reazione chimica che si verifica in miliardi di volte al secondo all’interno del copro intero. Fornendo parte di se stessa, SAM-e promuove lo sviluppo e la riparazione delle cellule.

SAM-e contribuisce anche alla formazione dei componenti essenziali del cervello, compresi i neurotrasmettitori dopamina e il controllore dell’umore, la serotonina. Inoltre, aiuta a conservare i livelli appropriati di glutatione, un antiossidante primario a protezione dei danni cellulari generati da molecole di ossigeno chiamati radicali liberi. Quando viene assunta come integratore, SAM-e compensa qualsiasi carenza e influisce efficacemente sulle funzioni del corpo.

In particolare, SAM-e può aiutare a:

• Alleviare gli stati di depressione e le condizioni di stress correlale. Alcuni studi hanno indicato che SAM-e è in grado di alleviare gli stati di depressione di livello medio o moderatamente grave. Un’analisi di decine di piccole sperimentazioni cliniche (“meta-analisi”) che hanno analizzato l’effettodi SAM-e sulla depressione, ha concluso che sembra sia in grado di comportarsi altrettanto bene dei farmaci triciclici per alleviare gli stati di depressione comunemente adottati (imipramina, amitriptilina, desipramina). Cosa più importante, agisce più in fretta e, spesso, migliora lo stato d’animo nell’arco di una settimana. Questa capacità contrasta in modo significativo con gli antidepressivi standard i cui effetti, per diventare apparenti, richiedono varie settimane di assunzione. In uno studio contollo dell’Unversità della California condotto su 17 soggetti gravemente depressi, si è rilevato che il 62% dei partecipanti ai quali era stato somministrato SAM-e per quattro settimane (1600 mg/giorno) hanno mostrato un miglioramento significativo dei sintomi, in confronto al 50% di quelli ai quali era stata somminstrata la desipramina (un antidepressivo convenzionale). A differenza di molti farmaci antidepressivi comunemente utilizzati, che spesso sono origine di spiacevoli effetti collaterali come sonnolenza, bocca secca e stipsi, SAM-e sembra essere associato solo a pochi, se non nessuno, effetti collaterali.

• Trattamento della sindrome da stanchezza cronica (CFS). Proprio come per i farmaci convenzionali per il trattamento della fatica cronica, SAM-e sembra avere effetti positivi sulla sindrome da stanchezza cronica contrastando gli stati di depressione. Altera la risposta del cervello al dolore e migliora la qualità del sonno. Il risultato è che sia la sindrome da fatica cronica sia un’altra condizione che viene spesso confusa – la fibromialgia/sindrome da stanchezza cronica (CFS-FM) – rispondono correttamente all’assunzione di SAM-e. La CFS-FM, che in effetti è più comune della CFS, sembra che sia una risposta fisica agli stati di stress e di depressione cronici.

• Allevia il dolore artritico e le infiammazioni. La distribuzione di SAM-e all’interno del corpo fa sì che le sostanze che aiutano a mantenere la cartilagine gelatinosa delle articolazione rimangano intatte. Nelle comuni malattie degenerative delle articolazioni, come le osteoartriti, la cartilagine, con il passare del tempo, si lacera. Gli studi condotti su migliaia di soggetti affetti da osteoartrite hanno dimostrato che SAM-e è in grado di essere altrettanto efficace per intervenire positivamente sulla mobilità delle articolazioni e sulla riduzione dei gonfiori e del dolore quanto lo sono alcuni anti-infiammatori non-steroidei (NSAID) come l’ibuprofen e l’aspirina. Inoltre, SAM-e non presenta i rischi di sanguinamento dello stomaco o di danni ai reni, rischi che, al contrario, possono essere associati ai NSAID. Inoltre non logora le articolazioni, non danneggia la cartilagine e non blocca i segnali di dolore che potrebbero indicare un peggioramento della condizione. Anche se non è completamente chiaro come funzioni SAM-e nelle artriti, vi sono alcuni studi iniziali e intriganti condotti sugli animali che segnalano il suo ruolo nel processo di riparazione della cartilagine e nella lubrificazione delle articolazioni, proprietà che potrebbero anche estendersi all’uomo. Indubbiamente sono necessari altri studi.

• Controllo del dolore alla schiena. SAM-e, se viene assunto per più settimane, può migliorare il dolore alla schiena, riducendo i gonfiori e il dolore. La teoria ci dice che SAM-e partecipa alla riparazione e al recupero dei dischi spinali, della cartilagine e delle superfici in movimento delle articolazioni. Ovviamente, questo richiede tempo. Pertanto, se si assume SAM-e per i dolori alla schiena, non ci si deve attendere un risultato immediato come accade quando si assumono NSAID come gli inibitori Motrin o COX-2 (Vioxx e Celebrex).

• Riduce i sintomi della fibromialgia. SAM-e può ridurre al minimo alcune complicazioni comunemente associate a questo disturbo, come il dolore muscolare, la depressione e la fatica. I 44 individui affetti da fibromialgia di uno studio danese ai quali sono stati somministrati 800 mg/giorno di SAM-e per un periodo di sei settimane hanno dichiarato alcuni miglioramenti nella rigidità mattutina e nei dolori muscolari. Hanno anche percepito un miglioramento dello stato d’animo. Tuttavia i risultati di altri studi presentano risposte miste. Per esempio, uno studio del 1997 condotto per verificare l’efficacia della somministrazione endovenosa di SAM-e non ha riportato indicazioni di benefici evidenti. Tuttavia, dato che nessuna singola terapia per la fibromialgia riesce a produrre risultati che siano uniformemente soddisfacenti, sarebbe più che ragionevole avviare una sperimentazione di SAM-e per questa condizione spesso intrigante.

• Trattamento dell’epatite e di altre disfunzioni epatiche. Grazie alla sua capacità di produrre l’antiossidante glutatione, particolarmente efficace e che migliora la capacità del fegato di espellere le tossine, SAM-e è in grado di contribuire alle corrette funzioni epatiche. Le ricerche indicano che SAM-e può contribuire in modo positivo ad alcune disfunzioni epatiche causate dalle cirrosi da stati di alcolismo, dalla tossicità dei famaci, dalle epatiti e dalla colestasi.

• Protezione contro le disfunzioni cerebrali generate dal morbo di Alzheimer e da altre condizioni legate all’età. Le ricerche preliminari indicano che gli individui affetti dal morbo di Alzheimer presentano livelli di SAM-molto bassi. In uno studio condotto su 40 individui anziani con problemi correlati agli stati di attenzione e di cognizione, si è visto che la somministrazione per via orale, endovenosa e intramuscolare di SAM-e ha contribuito positivamente su alcune condizioni come la memoria, lo stato d’animo e la capacità di portare a termine le attività quotidiane. Attualmente sono in corso altre ricerche per la determinazione dei ruoli che SAM-e potrà avere nella produzione di antiossidanti e delle disfunzioni cerebrali correlate all’età.

Consigli speciali:

Per evitare la produzione tossica di molecole di omocisteina (che si formano quando si verifica la frantulazione di SAM-e) accertarsi di assumere contemporaneamente un integratore di vitamina B complesso di alta qualità. Queste vitamnine combattono l’omocisteina che, in alte concentrazioni, potrebbe portare al rischio di vari problemi sanitari come l’infarto e l’ictus. Il consiglio è di assumere 100 mg di un complesso vitaminico B, indipendentemente dal dosaggio di SAM-e.

Se si è particolarmente sensibili ai farmaci, iniziare con un dosaggio pari alla metà di quello consigliato, per arrivare al dosaggio completo dopo una settimana.

Per gli stati di depressione, artriti, fibromialgia e disfunzioni epatiche:
400 mg di SAM-e due volte al giorno. Se dopo tre settimane non si ottengono i miglioramenti previsti, provare ad aumentare l’assunzione portandola a 400 mg per tre volte al giorno. Al contrario, se i sintomi diminuiscono con 400 mg due volte al giorno, si potrà provare a diminuire l’assunzione e portarla a 200 mg, sempre due volte al giorno.

Istruzioni per l’uso:

SAM-e viene assorbita meglio a stomaco vuoto, pertanto cercare di assumerla un’ora prima oppure due ore dopo i pasti. Se si presentano nausea o bruciori di stomaco, assumerla con un abbondante bicchiere d’acqua.

Per evitare l’insonnia, non assumere SAM-e la sera. La maggior parte delle persone, dopo aver assunto l’integratore, hanno rilevato una stimolazione dell’energia di livello medio.

Posologie:

• Assumere il dosaggio indicato sull’etichetta o quello prescritto dal proprio medico. Assumere SAM-e a stomaco vuoto e almeno un’ora prima oppure due ore dopo i pasti.

• Come integratore alimentare, assumere 1 (una) capsula due volte al giorno almeno 30 minuti prima dei pasti o il dosaggio prescritto dal proprio medico.

 
< Prec.   Pros. >
 
Entra nel nostro

FORUM

parla con i genitori
La risposta dei genitori di EA
Autismo, inefficaci gli
interventi dietetici? 



Invia la tua testimonianza!
 
Iscriviti alla NWL di EA


Tutte le principali notizie riguardanti l'autismo, uno strumento informativo potente e prezioso!

Clicca per iscriverti alla nostra Newsletter!

Carlo sempre con noi!



Questo sito è dedicato alla memoria di Carlo Carlone





Iscriviti al nostro feed RSS
 
Creative Commons License Il materiale contenuto in questo portale ha esclusivamente carattere informativo, non deve essere in alcun modo inteso come consiglio medico ed è protetto dalla licenza CC (by-nc-nd). - Design by RT
  • beylikdüzü evden eve nakliyat acıbadem evden eve nakliyat göztepe evden eve nakliyat üsküdar evden eve nakliyat beykoz evden eve nakliyat bahçelievler evden eve nakliyat tuzla evden eve nakliyat beşiktaş nakliyat
  • erotik film izle
  • chip satisi
  • chip satisi
  • erotik film izle