Homepage   |    Contatti   |    Sitemap  




Chi siamo Biomedico Neurosviluppo ABA Scuola Newsletter Esperienze Notizie il Nostro Movimento

Homepage arrow News arrow Ultime arrow Da Age of Autism una lettera di Jack Russel
Stampa E-mail



Age of Autism
ha pubblicato questa lettera che Jack Russell ha inviato alla Dr. Julie Gerberding, direttore del CDC (l'organismo responsabile del controllo delle malattie in USA). La traduzione è della nostra Iris.



UNA LETTERA D’AMORE DI UN PADRE PER I SUOI FIGLI AD UNA


DONNA CHE SI RIFIUTA DI ASCOLTARE

 

 

28 - 03 - 08

 Sono il padre di due gemelli di 3 ½ anni che sono stati diagnosticati autistici poco più di un anno fa. I nostri ragazzi sono ad alto funzionamento e, sebbene la nostra strada sia stata e continui ad essere estremamente dura, abbiamo visto e incontrato tanti altri genitori la cui vita quotidiana e le cui prospettive future sono di gran lunga più dure delle nostre.

Fortunatamente, mia moglie ed io abbiamo avuto l’estrazione scientifica, l’autostima e i relativi mezzi per fare ricerche sull’autismo per conto nostro e cominciare il trattamento biomedico per i nostri figli. Con questi interventi i nostri bambini hanno fatto progressi notevoli. Esito ad usare per loro la parola “recuperati” perché so che avremo ancora delle sfide da superare, ma abbiamo ogni speranza, come i professionisti che lavorano con loro, che perderanno la diagnosi prima di arrivare alla scuola materna.

Tristemente però, queste cure (per la maggior parte tanto semplici e sicure come un cambio di dieta e integrazione di vitamine e minerali) vengono considerate al di fuori del dominio della medicina ufficiale. Tutto ciò che i neuropsichiatri infantili avevano da offrirci era il suggerimento a che “cambiassimo i nostri progetti futuri per loro.” Sebbene l’autismo sia ora più ampiamente compreso come problema medico è tragico quanto sia stato lento questo cambiamento di pensiero e quanto forte sia la resistenza a questo. Se visita un qualsiasi gruppo di supporto all’autismo online, si accorgerà presto che la grande maggioranza dei bambini nello spettro autistico condividono gli stessi problemi medici comuni: diarrea cronica, diffuse allergie alimentari, ipersensibilità a sostanze chimiche nei saponi e detersivi, croniche infezioni da lieviti e croniche infezioni otorine e tanti altri ancora. Gli squilibrio immunitari, i problemi digestivi e autoimmuni nei bambini autistici sono stati ben documentati nella letteratura scientifica. Tali argomenti dovrebbero essere noti a tutti i pediatri e possono e dovrebbero essere affrontati. Mentre il recupero che abbiamo visto può non aver luogo per tutti, questi bambini possono come minimo essere più sani e vivere meglio, il che sicuramente migliorerà anche le loro capacità.

Perché queste informazioni non sono in prima pagina, informazioni che potrebbero aiutare uno scioccante numero di bambini come è appunto 1 ogni 150? Questa è una domanda con la quale ho combattuto negli ultimi mesi. La mia ricerca e il mio pensiero mi portano solo in una direzione; che la soluzione implica il problema. E il problema è che questi bambini sono stati danneggiati da tossine ambientali, incluse alcune nei vaccini, e dall’imprevedibile impatto con il programma vaccinale obbligatorio.

Mi lasci chiarire che questa non è una conclusione che ho raggiunto con leggerezza o come riflesso involontario alla mia amarezza (come quando il medico tocca il ginocchio col martelletto). Ho un Master in Biologia Molecolare e ho dedicato la mia carriera al lavoro in biotecnologia per lo sviluppo e la produzione dei vaccini. Mia moglie ha un Master in Epidemiologia Sanitaria. Non ci potrebbero essere due persone più predisposte a credere che i vaccini siano niente altro che il più importante bene per la salute pubblica che sia mai esistito.

Tuttavia, quando si comincia a guardare in profondità con i propri occhi, oltre le supine assicurazioni di sicurezza offerte dal CDC, si realizza (con doloroso rammarico nel caso di genitori dei bambini nello spettro) che i problemi sul modo con cui vacciniamo i nostri figli oggi sono così totalmente ovvi da sgomberare la mente da ogni dubbio. A cominciare dal conservante contenente mercurio, il Thimerosal. L’iniezione di mercurio nei neonati per tutti gli anni 90 (e che ancora continua in qualche misura malgrado le false dichiarazioni del contrario) era un errore scioccante. Non può essere realisticamente fatta nessuna difesa per questa pratica: era un errore e l’evidenza del danno è enorme. Il rifiuto di riconoscere e correggere appieno questo fatto) ha riempito una generazione di genitori esclusivamente di sfiducia (se non giusto odio) verso i nostri responsabili governativi. Tuttavia, i problemi con il programma vaccinale vanno oltre la controversia del Thimerosal. Esistono notevoli prove che i vaccini contro il morbillo, specie se congiunti ad altri virus vivi nell’ MMR e specialmente quando somministrati simultaneamente ad altre vaccinazioni, possono portare a immuno soppressione cronica e infezione da morbillo nel fluido cerebrospinale e risposta autoimmunitaria alle proteine del cervello (con azione molto simile a quella nota del tipo acuto di morbillo). Inoltre, ci sono prove (e ne ho testimonianza nei miei figli) che le troppe vaccinazioni e ad un’età così precoce portano ad un cambiamento nel modo nel quale il sistema immunitario si sviluppa. Ciò ha portato a più allergie, più problemi autoimmunitari (evidenziato anche dal drammatico incremento di gravi allergie, asma, diabete giovanile) e minore abilità a combattere a fondo infezioni comuni. Questi argomenti portano a una moltitudine di problemi che si manifestano come autismo.

Il recente riconoscimento da parte del governo di un risarcimento nel caso di Hannah Poling dovrebbe aver fatto piena luce su questi problemi e avrebbe dovuto risvegliare il CDC dal suo letargo. Purtroppo invece la sua risposta è stata un irritata smentita e un aumentato impegno nel consigliare il vaccino antinfluenzale. Hanno tentato di dire che si trattava di un caso "unico" in cui una "rara" condizione medica precedente (una disfunzione mitocondriale) è stata semplicemente aggravata. La disfunzione mitocondriale invece è molto comune nella popolazione autistica, con diversi studi che hanno dimostrato un'incidenza che va dal 7 al 30% . Questa è una scoperta significativa e dovrebbe essere di grande importanza per il CDC. Viene invece ignorata. Vengono invece opposte affermazioni del tipo che "non ci sono studi attendibili capaci di stabilire un legame tra vaccini e autismo". Sono certo che è la stessa cosa per cui nessuno studioso rispettabile credeva che la terra fosse rotonda o che girasse intorno al sole. E invece continuano a definire la diagnosi di Hannah come "sintomi di tipo autistico" nello sforzo di convincere l'opinione pubblica che i vaccini non causano autismo. Questa affermazione è ridicola dal momento che l'autismo non è altro che un insieme di sintomi: se si hanno sintomi di tipo autistico, si ha l'autismo. Punto e basta!

Certamente gli sforzi economici per provvedere alla cura della popolazione di adulti autistici e fornire loro assistenza sono certamente importanti, ma non si va al cuore del problema. Se non facciamo qualcosa per la sicurezza dei vaccini e se non proteggiamo i bambini dalle tossine chimiche dell'ambiente, non ci saranno soldi sufficienti a fornire servizi a tutti i bambini che ne avranno bisogno. Per cui, la domanda che i politici oggi si trovano davanti è: da quale parte della storia vorrà essere quando alla fine verrà il giorno in ci salterà fuori la verità? E dal momento che il numero delle famiglie che stanno recuperando i loro bambini dall'autismo (senza l'aiuto del loro governo, anzi spesse volte malgrado esso!) cresce, credo che quel giorno arriverà presto. La nostra comunità è grande ( e purtroppo lo diventa sempre più), appassionata e alla ricerca di un eroe. Le chiedo di essere quell'eroe e di richiedere una indagine piena ed onesta sulla sicurezza dei vaccini.

Jack e Becky Russell sono i genitori di due gemelli omozigoti di 3 anni e 1/2, entrambi diagnosticati con Sindrome di Asperger.


 
< Prec.   Pros. >
 
Entra nel nostro

FORUM

parla con i genitori
La risposta dei genitori di EA
Autismo, inefficaci gli
interventi dietetici? 



Invia la tua testimonianza!
 
Iscriviti alla NWL di EA


Tutte le principali notizie riguardanti l'autismo, uno strumento informativo potente e prezioso!

Clicca per iscriverti alla nostra Newsletter!

Carlo sempre con noi!



Questo sito è dedicato alla memoria di Carlo Carlone





Iscriviti al nostro feed RSS
 
Creative Commons License Il materiale contenuto in questo portale ha esclusivamente carattere informativo, non deve essere in alcun modo inteso come consiglio medico ed è protetto dalla licenza CC (by-nc-nd). - Design by RT
  • beylikdüzü evden eve nakliyat acıbadem evden eve nakliyat göztepe evden eve nakliyat üsküdar evden eve nakliyat beykoz evden eve nakliyat bahçelievler evden eve nakliyat tuzla evden eve nakliyat beşiktaş nakliyat
  • erotik film izle
  • chip satisi
  • chip satisi
  • erotik film izle