Homepage   |    Contatti   |    Sitemap  




Chi siamo Biomedico Neurosviluppo ABA Scuola Newsletter Esperienze Notizie il Nostro Movimento

Homepage arrow ABA arrow Documenti generali ABA arrow Holly Kibbe su come scegliere un analista Verbal Behaviour
Holly Kibbe su come scegliere un analista Verbal Behaviour Stampa E-mail

EmergenzAutismo ha posto questa domanda a Holly Kibbe, M.S, BCBA di Establishing Operations, Inc. su un problema emergente in Italia  ed è orgogliosa di ospitare la sua risposta sperando di informare al meglio le famiglie  perchè possano decidere con consapevolezza la strada da seguire per i loro figli:

"Vorremmo chiedere alcuni suggerimenti su un nuovo problema che sta emergendo qui in Italia: ci sono alcune consultant ABA che affermano di essere esperte in Verbal Behaviour quando non lo sono affatto, anche se sono certificate a qualche livello. C'è modo di verificare se è vero o no per le famiglie che devono intraprendere un consulto? Infatti molti genitori credono di stare facendo un programma VB/NET con i loro bambini, ma sfortunatamente questo è falso"

Holly Kibbe - MS, BCBA, COO
Kibbe è stata nel 2003 co-fondatrice dell’Establishing Operations, Inc. Come Direttore Operativo (COO), ha prodotto e co-presentato una serie di workshop con lo scopo di formare figure professionali su come insegnare il Verbal Behavior e ha supervisionato i colleghi di EO Inc.
Mrs. Kibbe è un’analista comportamentale certificata e specializzata con un Master in Applied Behavior Analysis presso il Florida Institute of Technology di Melbourne, in Florida. Lavora da oltre dieci anni con bambini con autismo e altri disordini dello sviluppo e comportamentali. Ha esperienza lavorativa come analista comportamentale sia con bambini con autismo che con bambini con uno sviluppo normale, ma gravi disordini comportamentali e come maestra di scuola materna per bambini con autismo. Mrs. Kibbe ha cominciato a studiare e a lavorare privatamente applicando i principi dell’analisi comportamentale per insegnare Analisi del Verbal Behavior di Skinner nel 1998. Lavora vicino ad Atlanta, in Georgia e attualmente fornisce servizi di consultazione in casa e in un centro per bambini con ritardo del linguaggio e contemporaneamente effettua dei workshop di formazione per professionisti e genitori in tutti gli Stati Uniti, Canada, Bermuda, Irlanda, inghilterra e Galles.
 

QUESTA LA RISPOSTA DI HOLLY KIBBE

Nel ringraziarvi per avermi posto delle domande circa l’A.B.A. desidero, prima di rispondere, ribadire la mia intenzione di non entrare in una polemica o dibattito con altri professionisti circa cosa definisce l’essere un “buon” analista comportamentale V.B.. Io personalmente penso che gli altri professionisti finora interessati a questa discussione di confronto sono bravi analisti in V.B..
La mia intenzione è pertanto quella di informare il pubblico, secondo il mio parere, circa quello che dovrebbe essere un “buon analista in V.B.” riferendomi ad un mio standard personale da adottare se il bambino fosse il mio.
Di seguito la mia opinione con incluse le domande che avrei da porgli e le qualità che cercherei in lui. Spero che almeno una famiglia con un bambino con autismo benefici di queste informazioni nella ricerca di un analista in V.B..

Cosa cercherei in un analista V.B. se al mio bambino fosse diagnosticato l’autismo?

1)   Una persona con master che sia un BCBA o come minimo un BCABA;
2)   Qualcuno con competenze nell’insegnamento del V.B. che ha insegnato V.B. a bambini con autismo per almeno 5 anni;
3)   Porrei le seguenti domande per sapere:

a. date maggiore enfasi alla motivazione del bambino per apprendere?

b. quando insegnate intensivamente seguite la letteratura basata sulle procedure di:
 i.  Mischiare e variare le domande istruzionali – insegnando le etichette,
     poi il recettivo, poi l’intraverbale, ecc?
 ii. Insegnare senza errori (aiutarlo prima che il mio bambino possa
     sbagliare)?
 iii. Sfumare l’aiuto (dal maggiore al minore, prove immediate con
      trasferimento dell’abilità)?
 iv. Fluenza - permettere solo 2 secondi di “tempo di processamento” o
      altrimenti aiutare il bambino e poi immediatamente sfumare l’aiuto?
      Utilizzare tempi molto brevi (ITI  Inter-Trial Intervals) permettendo
      solo ½ secondo tra la risposta del bambino e la domanda successiva?
v.   Programma di rinforzo a rateo variabile VRS – richiedere un numero
      in media di risposte prima che il rinforzo sia consegnato invece di
      rinforzare con uno schema fisso dove il rinforzo viene dato dopo lo
      stesso numero di volte ogni volta?
vi.  Usare un rinforzo positive molto forte per motivare il bambino a voler
      apprendere invece di usare una “pausa” come ricompensa?
vii.  Usare un rapporto tra le domande facile e quelle difficili – vogliamo
      che almeno il 50% delle domande poste sia su cose facile/conosciute
      dal bambino in modo da assicurare un successo almeno per la metà
          delle volte?

c. Vorrei essere sicura che l’analista possa dirmi cos’è il NET (insegnamento in ambiente naturale) e farmi degli esempi per illustrarmelo e comprenderlo; 

d.  Vorrei essere sicura che questa persona capisca che è importante dare enfasi al NET nel programma del mio bambino. Se non considera il NET importante, vorrei assicurarmi anche che mi possa dare delle motivazione sui perché.

e.  Vorrei chiedere all’analista quali sono i suoi obiettivi per il mio bambino in termini di sviluppo del linguaggio, ed essere sicura che enfasi sia posta sugli obiettivi e sulle abilità che vorrei avessero infine il potenziale per condurre ad un linguaggio conversazionale.
 
f. Io chiederei al mio analista i fondamenti del linguaggio conversazionale. Gli chiederei “Quali operanti verbali costituiscono per la maggior parte una conversazione?” ed essere sicuro che la risposta sia principalmente “richieste ed intraverbali”.

g. Vorrei essere sicura che il mio analista reputi importante che il mio bambino faccia delle richieste per centinaia di volte al giorno. Più il mio bambino apprenderà che parlando e comunicando lui “otterrà le cose” più facilmente il mio bambino sarà voglioso di parlare.  Questo renderà più facile insegnargli il linguaggio e lo aiuterà nell’apprendere che l’uso del linguaggio è importante. 

h. Per ultimo, io vorrei considerare le seguenti indicazioni come segnali di pericolo (bandiere rosse) che mi possano allertare circa il fatto che questa persona non sia adatta a mio figlio…

I segnali di allarme potrebbero essere se:
 
1. Forzano mio figlio al tavolo e dicono che il mio bambino ci deve lavorare e solo alla fine apprenderà ad apprezzare l’insegnamento, dopo esser stato forzato a fare ciò per un periodo di tempo sufficientemente lungo. O se essi trascinano il bambino per lavorare al tavolo mentre calcia e grida prima di motivarlo per andare al tavolo.

2. Se dicono che vogliono che il mio bambino lavori per essere ricompensato con una pausa o del tempo da trascorrere da solo piuttosto che lavorare per ottenere un rinforzo positivo. La letteratura A.B.A. mostra che quando uno studente lavora per un rinforzo positivo si potranno più facilmente ottenere più risposte prima di dargli il rinforzo.  Io vorrei che il mio analista si accerti che l’insegnamento sia divertente e che abbia come risultato che il mio bambino non abbandoni frequentemente il luogo d’insegnamento.

3. Se essi attribuiscono la lentezza dei progressi o le lacune nell’acquisizione delle abilità alla disabilità del mio bambino. Piuttosto, io vorrei che loro cambino metodo e procedure d’insegnamento nel tentativo di aiutare il mio bambino ad apprendere piuttosto che “colpevolizzare” la disabilità.

4. Se essi non conoscono cosa siano gli operanti verbali - esempio: richieste, etichette, intraverbale, ecc. and non possano dare esempi accurati su di essi.

5. Se essi non possono dirmi come insegnare a far fare una semplice richiesta, un’etichetta o un intraverbale.

6. Se essi non prendono dati o ritengono i dati “non importanti” questo per me è un grosso segnale di allarme. Per definizione se voi no prendete dati non state “facendo A.B.A.”.

Nella mia personale opinione, ci sono molte altre cose che dovrebbero costituire un buon analista comportamentale, in aggiunta a quanto sopra scritto. Cose tipo l’affidabilità, l’abilità a completare le cose nel tempo appropriato per poterle subito realizzare (o almeno contattandolo per cose da evitare in anticipo), problemi correlati all’etica ed al mantenimento della certificazione e mantenersi aggiornati con le pubblicazioni della letteratura A.B.A. e con i problemi correlati all’insegnamento di specifici obiettivi e col condurre appropriatamente un programma.

Io penso che un’analista dovrebbe essere anche una “brava persona” o almeno che sia in grado di spiegare le cose bene. Questo perché io credo che comunicare appropriatamente procedure e metodi ai terapisti ed ai genitori sia una componente essenziale del successo all’interno di un programma. Vorrei pensare a questa lista come un ottimo punto di partenza come intervista iniziale. Ci possono essere parecchi buoni analisti comportamentali in V.B. sul mercato che fanno cose leggermente diverse dalle mie. Questo ad ogni modo non li classifica come analisti V.B. “cattivi” e la lista sopra descritta esprime il mio parere personale. Fatemi sapere se avete qualche domanda.

Holly Kibbe, M.S, BCBA
Establishing Operations, Inc.
www.EstablishingOperationsInc.com
 

 
< Prec.   Pros. >
 
Entra nel nostro

FORUM

parla con i genitori
La risposta dei genitori di EA
Autismo, inefficaci gli
interventi dietetici? 



Invia la tua testimonianza!
 
Iscriviti alla NWL di EA


Tutte le principali notizie riguardanti l'autismo, uno strumento informativo potente e prezioso!

Clicca per iscriverti alla nostra Newsletter!

Carlo sempre con noi!



Questo sito è dedicato alla memoria di Carlo Carlone





Iscriviti al nostro feed RSS
 
Creative Commons License Il materiale contenuto in questo portale ha esclusivamente carattere informativo, non deve essere in alcun modo inteso come consiglio medico ed è protetto dalla licenza CC (by-nc-nd). - Design by RT
  • beylikdüzü evden eve nakliyat acıbadem evden eve nakliyat göztepe evden eve nakliyat üsküdar evden eve nakliyat beykoz evden eve nakliyat bahçelievler evden eve nakliyat tuzla evden eve nakliyat beşiktaş nakliyat
  • erotik film izle
  • chip satisi
  • chip satisi
  • erotik film izle