Homepage   |    Contatti   |    Sitemap  




Chi siamo Biomedico Neurosviluppo ABA Scuola Newsletter Esperienze Notizie il Nostro Movimento

Homepage arrow Biomedico arrow Articoli, relazioni e interviste dei nostri medici arrow Autismo: cause e trattamento dell'aggressività, dr. Woeller
Stampa E-mail

Possibili cause e trattamento dei comportamenti aggressivi

 


Il dr. Kurt Woeller spiega  la necessità dell'intervento biomedico uno dei problemi base nell'autismo




 
Il Dr. Kurt Woeller è da oltre 10 anni uno specialista in interventi biomedici per l’autismo che pratica  in California. Si occupa di autismo, ADD, ADHD, e altri disordini correlati

Un problema molto preoccupante per alcuni soggetti nello spettro autistico è costituito dall’aggressività e/o da comportamenti autolesionistici (SIB). Si tratta di una problematica molto comune nei bambini (ma anche negli adolescenti e negli adulti) che non hanno la capacità di comunicare verbalmente, ma anche nei ragazzini che passano da uno stadio di sviluppo ad un altro. Il periodo in assoluto in cui questo si verifica più frequentemente è senz’altro il passaggio alla pubertà per entrare nell’età adulta. Sicuramente alcuni comportamenti individuali beneficiano dei farmaci, soprattutto quando i comportamenti aggressivi mettono a rischio loro stessi o sono pericolosi per gli altri, ma può aiutare anche  l’intervento biomedico per l’autismo, che invece spesso viene ignorato o non utilizzato, 


Strategia biomedica # 1 – Dieta
In qualità di specialista di  biomedico, ho potuto verificare in molte occasioni che interventi biomedici per l’autismo come una dieta priva di glutine e caseina hanno molto aiutato i problemi di aggressività e/o autolesionistici. Possono dare fastidio anche alimenti come mais, coloranti e aromatizzanti artificiali e altro ancora. Ogni persona è differente, ma si dovrebbero assolutamente valutare le allergie e le sensibilità alimentari.


Strategia biomedica #2 – Problemi digestivi
Un altro fattore contributivo ad aggressività e/o autolesionismo è costituito da problemi intestinali come batteri e/o sovra-crescita di candida, insieme a stitichezza cronica e dolore intestinale. Le tossine prodotte da questi microbi possono incidere molto pesantemente sui soggetti ASD e il dolore associato con stitichezza, infiammazione e crampi può creare enorme stress, soprattutto in un bambino, un adolescente  o un adulto con autismo che non possa adeguatamente comunicare il suo disagio. Anche questi problemi dovrebbero essere affrontati con trattamenti biomedici per l’autismo.


Strategia biomedica # 3 – Allergie ambientali
Un altro problema anche contribuisce ad aggressività e/o autolesionismo sono le allergie ambientali, molte delle quali non vengono ricercate e individuate. Un esempio possono essere i pollini, le erbe o altre allergie stagionali. Gli allergeni infatti scatenano il rilascio di istamina che a sua volta provoca infiammazione. Un aumento dell’infiammazione può colpire un soggetto non solo nelle vie respiratorie (naso, bronchi, polmoni), ma anche dal punto di vista neurologico e sappiamo che una infiammazione sistemica è un problema comune nell’autismo. Un aumento degli allergeni inoltre può contribuire a squilibri chimici nel cervello che possono provocare indesiderati comportamenti violenti. Molte volte i trattamenti biomedici, come supplementi nutrizionali, possono ridurre la sensibilità agli allergeni ambientali. Può inoltre aiutare anche  l’aggiunta di farmaci antiallergici.


 
I diversi tipi di comportamenti aggressivi mostrati dai bambini autistici

Nella prima parte dell’articolo ho discusso alcuni dei più comuni  problemi visti in soggetti nello spettro autistico come sensibilità alimentari, problemi intestinali e altro che è possibile affrontare con l’intervento biomedico. Adesso invece vorrei trattare questo e altri concetti più in profondità, suggerendo cosa sia possibile concretamente fare, partendo da una valutazione del tipo di aggressività e di comportamento autolesionistico che dobbiamo affrontare.
Faccio quindi un elenco di cose da considerare. Il comportamento di vostro figlio ricade in una di queste categorie?

Comportamento continuo – l’aggressività o l’autolesionismo sono continui .In molti soggetti questo può indicare dolore, fisico o emotivo, come per esempio il dolore dovuto a stitichezza o crampi intestinali, infezioni come sinusiti, mal di testa o mal di denti. Ho visto bambini che avevano comportamenti aggressivi dovuti chiaramente al non star bene. Alcuni soggetti si mordono o sbattono la testa per riuscire ad affrontare proprio il dolore. Possono considerarsi trattamenti e valutazioni che ne tengano conto e cerchino di individuare possibili problemi medici che potrebbero essere la causa non riconosciuta dei comportamenti violenti che vediamo.
Un anno fa, per esempio, ho visto un bambino che sbatteva praticamente costantemente la testa e si colpiva sulla bocca. Dopo diversi farmaci e visite con tutti i tipi di esperti, si era giunti alla conclusione che questa condizione fosse solo parte del suo autismo. Il bambino fu poi finalmente portato da un dentista che trovò che aveva una grossa carie. Una volta curata questa, il comportamento autolesionistico si risolse.

Comportamento intermittente – una aggressività intermittente può molte volte essere associate con sensibilità alimentari o a coloranti e aromatizzanti. Per esempio, il mais o  suoi derivati, come lo sciroppo di mais, possono causare in alcuni bambini comportamenti aggressivi. Questo avviene piuttosto comunemente, e può essere purtroppo  ignorato completamente per molti anni. Molte volte può essere utile a individuare questa causa così comune una senplice prova di eliminazione di cibi allergenici come glutine, caseina, mais, riso, agrumi e altro per 1 o 2 mesi, reintroducendoli poi lentamente uno alla volta per cercare di individuare l’alimento che dà fastidio.

Comportamento legato alla situazione – questo tipo di aggressività viene vista in una situazione particolare, come a scuola, in una nuova classe o per una situazione che dà agitazione. Alcuni bambini  non accettano che gli venga detto  'no' e reagiscono con questo tipo di comportamenti, oppure il fattore scatenante può essere una situazione che crea ansia, come un posto affollato o un ristorante. La sensibilità ai rumori è un problema per le persone con autismo e i posti affollati possono essere troppo stressanti per il loro cervello, causando irritabilità e tensione.


Sintomi dell’autismo  o problema comportamentale?

Un problema che spesso osserviamo è che il bambino, l’adolescente o anche l’adulto con autismo può diventare aggressivo verso un genitore piuttosto che l’altro. L’aggressività di vostro figlio si focalizza solo verso un genitore oppure verso un sesso? Ho visto bambini che sono aggressivi solo con la madre, con la sorella o la zia. Occorre valutare il comportamento allora in relazione alla persona verso cui si manifesta. Generalmente comportamenti del genere non sono un problema biomedico, ma comportamentale ed è necessario un adeguata educazione per bloccare questo tipo di attività.


Se vostro figlio manifesta uno di questi comportamenti descritti, dovreste ricercare nel campo dell’intervento biomedico ciò che può aiutare: il comportamento potrebbe essere dovuto ad un problema medico e,  una volta curatolo, potrebbe risolversi del tutto. La cosa importante da capire è che non tutti i problemi comportamentali sono relativi a squilibri psichiatrici, ma che l’aggressività può essere anche influenzata da problemi biomedici. Nella seconda parte di questo articolo tratterò alcuni altri importanti aspetti da considerare riguardo ai comportamenti aggressivi e autolesionistici nell’autismo. .
Non lasciate che NESSUNO vi dica che non c’è nulla da fare per aiutare vostro figlio: l’autismo si può trattare! Incominciate a percorrere questo cammino con vostro figlio: i trattamenti biomedici per l’autismo hanno dato miglioramenti a molti, molti bambini, alcuni dei quali hanno anche perso la loro diagnosi iniziale.

 
< Prec.   Pros. >
 
Entra nel nostro

FORUM

parla con i genitori
La risposta dei genitori di EA
Autismo, inefficaci gli
interventi dietetici? 



Invia la tua testimonianza!
 
Iscriviti alla NWL di EA


Tutte le principali notizie riguardanti l'autismo, uno strumento informativo potente e prezioso!

Clicca per iscriverti alla nostra Newsletter!

Carlo sempre con noi!



Questo sito è dedicato alla memoria di Carlo Carlone





Iscriviti al nostro feed RSS
 
Creative Commons License Il materiale contenuto in questo portale ha esclusivamente carattere informativo, non deve essere in alcun modo inteso come consiglio medico ed è protetto dalla licenza CC (by-nc-nd). - Design by RT
  • beylikdüzü evden eve nakliyat acıbadem evden eve nakliyat göztepe evden eve nakliyat üsküdar evden eve nakliyat beykoz evden eve nakliyat bahçelievler evden eve nakliyat tuzla evden eve nakliyat beşiktaş nakliyat
  • erotik film izle
  • chip satisi
  • chip satisi
  • erotik film izle