Homepage   |    Contatti   |    Sitemap  




Chi siamo Biomedico Neurosviluppo ABA Scuola Newsletter Esperienze Notizie il Nostro Movimento

Homepage arrow Biomedico arrow Articoli, relazioni e interviste dei nostri medici arrow Progetto ATN: intervista al dr. Fasano
Stampa E-mail

 


 Autism Speaks dona 1.300.000 dollari per uno studio sui problemi gastrointestinali nei bambini autistici


Progetto ATN: intervista al dr. Fasano


http://blog.autismspeaks.org/2011/04/14/new-trailblazer-awardee-answers-questions-about-gi-and-autism/



Autism Speaks, una delle maggiori associazioni americane, presieduta da Suzanne and Bob Wright,  ha recentemente finanziato due scienziati altamente qualificati, il Dr. Fasano e il  Dr. Ashwood. Con 1.300.000  dollari per un progetto di ricerca su problemi gastrointestinali e ASD.

I problemi gastrointestinali affliggono molti bambini e adolescenti con disordini dello spettro autistico (ASD), ma attualmente le famiglie non possono contare su trattamenti rigorosamente studiati per affrontare queste condizioni. Il progetto ATN di Autism Speaks vuole quindi impegnare esperti nella cura dei problemi gastrointestinali per questi bambini in ricerche cliniche specifiche. La natura delle disfunzioni GI nella popolazione autistica e la sua relazione con l'eziologia e i sintomi dell'ASD sono ancora scarsamente conosciute, mentre si tratta invece di informazioni importantissime per sviluppare e finalizzare meglio i trattamenti.

Per questo sono necessarie ulteriori ricerche ricerca clinica  in questa area, anche perchè i bambini appartenenti a questo sottogruppo di autistici sono stati troppo a lungo ignorati. Molti di questi bambini soffrono atroci dolori. Centinaia di migliaia di famiglie con bambini autistici che soffrono di debilitanti malattie gastrointestinali vogliono che questa ricerca sia fatta. I giorni in cui avevano solo  Internet per informarsi sui possibili trattamenti devono finire.

E' tempo che le regressioni indotte da fattori ambientali e le malattie gastrointestinali siano al top dell'interesse della ricerca.




Ci sono voluti anni e anni di martellamento dietro le scene per rendere possibile tutto questo. Niente è  facile nel campo della ricerca gastrointestinale. Ci sono davvero pochissimi ricercatori che stanno lavorando su questi problemi ed è difficilissimo per loro ricevere fondi e pubblicare gli studi. Troppe organizzazioni pubbliche e private hanno paura di dove potrebbe portare questa ricerca e quindi evitano tutte di sostenerla troppi accademici non hanno assolutamente alcuna familiarità con questi bambini, preferiscono interessarsi di argomenti più sicuri come il loro comportamento, piuttosto che studiare gli aspetti medici e ambientali dell'autismo. Questa è la triste realtà.

Per questo ringraziamo  Bob e Suzanne Wright e il Dr. Geri Dawson per aver scelto di fare questo importante finanziamento, mentre al  Dr. Fasano e al  Dr. Ashwood chiediamo di lavorare al progetto come non hanno mai fatto in vita loro:vogliamo che pensino a questi bambini ogni giorno e che riescano a produrre lo studio più perfetto che si possa immaginare: questo progetto biomedico deve fissare un nuovo standard di eccellenza: troppi vecchi dinosauri tenteranno di discreditare questo lavoro e non possiamo dargli alcun appiglio.

Abbiamo il privilegio di riportarvi un'intervista con uno dei ricercatori chiave dello studio, il Dr. Alessio Fasano, gastroenterologo pediatrico alla facoltà di Medicina dell'Università del  Maryland  (UMDSOM). Fasano è professore di  Pediatria all'UMDSOM e Direttore del centro per la ricerca sulla celiachia  e sulla biologia delle mucose


Autism Speaks:
Quanti bambini con ASD sono affetti da disordini GI, e quali sono i problemi più comuni di cui soffrono?

Dr. Fasano: L'impatto dei problemi GI nei bambini con ASD è difficile da quantificare in quanto essi, essendo non verbali o minimamente verbali, non riescono a comunicare i loro sintomi, come mal di stomaco o dolori addominali. Per questa ragione, la percentuale di bambini ASD che soffrono di sintomi GI riportata in letteratura varia dal 9 al 90%. I più comuni sintomi GI sono stitichezza cronica, dolori di stomaco con o senza diarrea, incontinenza intestinale. Disturbi del sonno e risvegli notturno sono stati descritti come possibili sintomi secondari di riflusso gastroesofageo (GERD).

Autism Speaks: Perchè è importante studiare i disordini GI specificatamente nei bambini con ASD? Non sappiamo già come curare i disordini GI nei bambini?

Dr. Fasano: I disordini dello spettro autistico comprendono un numero di diversi casi che hanno in comune la descrizione comportamentale tipica dell'autismo. In altre parole, l'ASD potrebbe essere la “destinazione finale”, ma la via per arrivarci può variare da individuo ad individuo. Alcuni bambini possono raggiungere la loro destinazione ASD attraverso la “via intestinale”, e questo vorrebbe dire che è possibile che i loro disordini GI possano portare all'ASD in soggetti geneticamente suscettibili. Studiando i disordini GI specificatamente nei bambini con ASD, stiamo cercando di “percorrere la stessa strada” che questi bambini hanno compiuto per arrivare alla loro “destinazione finale”. Facendo questo, speriamo di aiutarli a fare una inversione e tornare indietro abbandonando la loro destinazione ASD.

Autism Speaks: Ci vuole descrivere brevemente lo studio che condurrete?

Dr. Fasano: Riteniamo che gli ingredienti chiave della ricetta ASD siano poche cose: 1) una predisposizione genetica (come suggerito dagli studi sui gemelli), 2) fattori scatenanti ambientali (nutrienti, metalli, additivi, ossidanti, solo per elencarne alcuni) e 3) un danno della barriera intestinale (leaky gut o intestino permeabile). I nostri studi tenteranno di unire i punti tra questi tre elementi con lo stabilire 1) se la composizione dei batteri intestinali nei bambini con movimenti intestinali irregolari sia differente nei bambini con ASD rispetto a quelli non ASD e 2) se questa differenza attivi specifici cicli metabolici che portano ad una risposta immunitaria che causa infiammazione e, di conseguenza, cambiamenti comportamentali in soggetti geneticamente suscettibili. Integreremo gli studi clinici sui bambini con ASD con un modello di autismo su topi, non solo per validare le nostre scoperte cliniche, ma per esaminare la possibilità di interventi soecifici per modificare i batteri intestinali per riuscire ad alleviare i comportamenti ASD.

Autism Speaks: Se il vostro obiettivo principale è quello di trovare trattamenti appropriati per i disordini GI nei bambini con ASD, perchè spendere così tanti sforzi per studiare la biologia della disfunzione GI?

Dr. Fasano: E' mia umile opinione che una miglior comprensione della biologia delle disfunzioni GI che affliggono molti bambini con ASD sia la chiave per conoscere il complicato percorso che li porta all'autismo. Rispondendo ad alcune di queste domande fondamentali, possiamo seguire la scia delle “briciole di pane” che lasciano durante il personale cammino verso la loro destinazione finale dell'autismo.

Autism Speaks: Quali sono le tre cose più importanti che saremo potremo imparare dallo studio?

Dr. Fasano: Sapremo rispondere a queste tre fondamentali domande:
1. C'è una composizione specifica di “cattivi batteri” che può portare ad avere intestino permeabile e infiammazione, e conseguentemente, ASD in bambini geneticamente predisposti?
2. Se questa composizione esiste, questi batteri cattivi attivano uno specifico ciclo metabolico per cui dobbiamo cercare metaboliti che possano essere usati come biomarker che indichino che ci si sta imbarcando in un viaggio che porta all'autismo?
3. Possiamo manipolare la composizione batterica nell'intestino dei bambini con disordini GI per riuscire a correggere l'intestino permeabile e l'infiammazione (monitorando la scomparsa dei biomarker metabolici) e migliorare, conseguentemente, il loro comportamento?

Autism Speaks: Quali sono possibili segni cui le famiglie e i loro medici possono cercare di individuare se pensano che il bambino abbia un problema GI?

Dr. Fasano: Oltre gli ovvi segnali e sintomi (diarrea, stitichezza, incontinenza fecale), comportamenti specifici che possono indicare problemi GI possono essere comportamenti vocali (pianti, frequenti schiarite della gola, tic, ingoiare, singhiozzare, genere, lamentarsi, etc.), comportamenti motori (posture insolite, pressioni sull'addome, tirarsi indietro, mangiare costantemente, digrignare i denti, etc.), e/o cambiamenti dello stato generale (disturbi del sonno, non-condiscendenza a richieste che normalmente ricevono invece risposta adeguata, aumento dell' irritabilità, etc.).

Autism Speaks: Cosa possono fare le famiglie nell'immediato se pensano che il loro bambino abbia un problema GI?

Dr. Fasano: Se sospettano problemi GI, le famiglie devono rivolgersi ad un gastroenterologo pediatrico che abbia familiarità ed esperienza con disordini collegati all'ASD. Una cosa da evitare è assumere rimedi convenzionali o meno per risolvere questi problemi senza consiglio medico. Ogni intervento potrebbe complicare l'interpretazione di problemi GI alla base e quindi complicare l'adeguata cura necessaria ad alleviare il disagio del bambino.

 


 
< Prec.   Pros. >
 
Entra nel nostro

FORUM

parla con i genitori
La risposta dei genitori di EA
Autismo, inefficaci gli
interventi dietetici? 



Invia la tua testimonianza!
 
Iscriviti alla NWL di EA


Tutte le principali notizie riguardanti l'autismo, uno strumento informativo potente e prezioso!

Clicca per iscriverti alla nostra Newsletter!

Carlo sempre con noi!



Questo sito è dedicato alla memoria di Carlo Carlone





Iscriviti al nostro feed RSS
 
Creative Commons License Il materiale contenuto in questo portale ha esclusivamente carattere informativo, non deve essere in alcun modo inteso come consiglio medico ed è protetto dalla licenza CC (by-nc-nd). - Design by RT
  • beylikdüzü evden eve nakliyat acıbadem evden eve nakliyat göztepe evden eve nakliyat üsküdar evden eve nakliyat beykoz evden eve nakliyat bahçelievler evden eve nakliyat tuzla evden eve nakliyat beşiktaş nakliyat
  • erotik film izle
  • chip satisi
  • chip satisi
  • erotik film izle