Edmund Arranga su Mothering Magazine: come

affrontare una diagnosi di autismo







Edmund Arranga, di Autism One, risponde sul settimanale Mothering Magazine alla lettera di un genitore.




A maggio di quest'anno, mia figlia di 2 anni è stata diagnosticata con disordine dello spettro autistico. Ha iniziato qualche intervento che comprende anche terapia comportamentale e logopedia. Il prossimo mese inizierà anche un asilo speciale. Con l'aggiunta alla sua dieta di Omega 3-6-9 si è ridotta molto la frustrazione che sembra essere sua costante compagna. Inoltre abbiamo aggiunto un supplemento vitaminico e ferro. Che consigli può darci? Qualnti sonoi bambini autistici non vaccinati?

Il mio cuore è con voi: una diagnosi di autismo può essere davvero devastante. Ammiro te e tuo marito per la decisione che avete preso di darvi da fare. Ci saranno giorni difficili in futuro, ma vostra figlia ha bisogno più di ogni altra cosa di impegno e forza, non della vostra disperazione.

Vostra figlia è stata fortunata ad essere stata diagnosticata in così tenera età. Vi prego di credere che i nostri bambini possono migliorare; molti guariscono completamente con appropriati trattamenti e terapie (e per guarire intendo che diventano indistinguibili dai bambini normali). Prima vengono iniziati i trattamenti meglio è.

Il fatto che i nostri bambini stiano meglio è estremamente importante nel modo in cui voi percepite il problema e come procedete per aiutare. La guarigione non è una chiacchera, o un mito, o un sogno, o un atto di fede, ma è un fatto dimostrato da decine di centinaia di bambini che sono enormemente migliorati, molti guariti.
L'idea della guarigione dall'autismo è' così distante dalla concezione attuale che raramente si pensa o si agisce per ottenerla. Attualmente il linguaggio dell'autismo gira intorno a parole come "Non altrimenti specificato" e " Disordine pervasivo dello sviluppo" parole che rivelano di più su chi le ha dette che sul disturbo stesso.
Il linguista Benjamin Lee Whorf afferma che il linguaggio definisce la natura e il contenuto dei nostri pensieri. Mancando dal vocabolario il veicolo dei pensieri che esprime l'idea della guarigione, essa non avverrà. Il vocabolario dell'autismo ha bisogno di trovare un posto stabile nella migliore tradizione del metodo scientifico: fare test, evidenza empirica, misurazioni, esami e obiettività.
La speranza è reale. L'Autismo ha tante variabili nella sua manifestazione e nella cura. Il disturbo cede all'intervento dei medici, che lavorano con i terapisti, che lavorano con gli educatori, che lavorano con i ricercatori, che lavorano con i genitori, che lavorano per guarire i loro figli. Il team di terapisti, medici ed educatori che lavora con tua figlia deve capire il vostro obiettivo ed impegnarsi per mettere in pratica le vostre idee e e i vostri progetti.

TERAPIA
Hai menzionato il fatto che tua figlia sta ricevendo terapia comportamentale e logopedia a casa. Alla sua età Applied Behavior Analysis (ABA) è generalmente la terapia comportamentale più efficace. Potreste voler anche includere integrazione sensoriale. Altre terapie per ottenere maggiore partecipazione sociale in seguito o per coinvolgerla al momento dipendono dai suoi progressi e sono il Verbal Behavior (VB) e il Floortime (DIR/Floortime).

ASILO
Hai anche detto che tua figlia sarà inserita in un asilo "speciale". Sembra una cosa positiva, ma vanno tenuti presenti diversi fattori.

- Quante ore a settimana lo frequenterà? Dovrebbe ricevere 30-40 ore a settimana (tra casa e asilo) di terapia 1:1.
- Ha un Programma Educativo Individualizzato (PEI)? Lavorare in collaborazione con l'asilo dovrebbe prevedere un programma con obiettivi e esercizi per raggiungerli.
- Ricevete un elenco scritto giornaliero delle attività svolte e del comportamento? Un diario, non un riassunto, che specifichi ciò che ha fatto nella giornata è una cosa meravigliosa per dare un percorso da seguire, superando potenziali problemi e progettando come farlo. Può anche servire come metodo di comunicazione scritta con gli insegnanti.
- Che tipo di esperienza hanno le maestre/terapiste che lavoreranno con vostra figlia? Lei ha bisogno di persone energiche e vivaci con un minimo di 1 o 2 anni di esperienza con bambini con autismo. Sarebbe preferibile se avessero preso un master o stiano per prenderlo. E' poi necessario un supervisor con almeno 5 anni di esperienza che dovrebbe lavorare strettamente con il team di vostra figlia supervisionando, coordinando gli sforzi e aggiustando il programma quando necessario. Occorre coordinare la terapia a casa con quella a scuola.

INTERVENITE SUBITO - 5 PASSI PER INIZIARE IMMEDIATAMENTE

1) Trovate un dottore per vostra figlia che abbia guarito bambini con autismo. Ripetutamente i genitori cadono nella trappola di sentire il bisogno di "educare" i loro medici. Questo diviene un lavoro a tempo pieno e finisce in se stesso. Lasciare l'autismo non trattato è un peggiorare il disturbo. Non perdete tempo a giocare "all'insegnante". Il vostro attuale dottore può essere usato per prescrivere test mentre individuate un medico più qualificato.
Il medico di vostra figlia non deve necessariamente trovarsi nella stessa città o nell vostro stesso stato. La tecnologia ha creato un villaggio globale. Potete farle un filmino così il dottore può vedere meglio i suoi comportamenti e le sue condizioni. Stanno anche diventando popolari videoconferenze online. Congressi, email, messaggeria istantanea e fax facilitano una comunicazione in tempo reale.
Lavorate con diversi professionisti compresi allopatici, naturopatici, chiropratici, esperti in medicina Ayurvetica, omeopatia e medicina cinese. Per esempio, i bambini con autismo non dovrebbero prendere farmaci da banco. Possono essere più sicuri rimedi omeopatici per trattare ferite, tagli, tosse, pizzichi di insetti e altre malattie minori.
La medicina ayurvetica e tradizionale cinese sono meravigliose per trattare le febbri, la candida e i parassiti. Molti chiropratici sono esperti in terapia cranio sacrale, una forma di manipolazione che è stata molto di aiuto per tanti bambini con autismo.

Potete accedere all'elenco dei medici DAN! che seguono l'applicazione del protocollo Dan!.
Io consiglio ai genitori la dott. Anju Usman, a Naperville, IL tel. 630.505.4040, Rashid Buttar, DO e il Pfeiffer Treatment Center. Ho anche una grande stima del Dr. Jeff Bradstreet e del lavoro del Dr. Sherri Tenpenny.
I gruppi Yahoo sono un'altra risorsa eccellente. Attualmente ci sono più di un centinaio di gruppi yahoo dedicati all'autismo.Variano da poche dozzine a diverse centinaia di iscritti. E' bene iscriversi a quelli più numerosi e scrivere chiedendo aiuto agli iscritti per trovare un medico.
La maggior parte dei membri sono genitori. La parola d'ordine nella comunità dell'autismo è il passarsi l'uno con l'altro raccomandazioni e consigli. I genitori saranno onesti e franchi nel riferirvi le loro esperienze con i medici.
Dal momento che siamo in argomento gruppi Yahoo, voglio dirvi che questi svolgono inoltre un inestimabile servizio: potete scrivere quasi ogni domanda e alcuni genitori o gruppi di genitori vi risponderanno, fornendovi ottime risposte in meno di 24 ore. Le conoscenze collettive nella comunità dell'autismo online sono una cosa senza precedenti. E' la promessa che internet ha mantenuto.

2 ) Fate dei test per l'aumento di candida e parassiti nell'intestino di vostra figlia. Una forma di lievito chiamata candida albicans e altri microbi intestinali danno risaputamente problemi nei bambini con autismo. Il test degli acidi organici vi aiuterà a stabilire la gravità del problema. Gli antibiotici uccidono i batteri "buoni" dell'intestino che normalmente tengono sotto controllo la candida. Una volta che questo delicato equilibrio viene alterato la candida fiorisce. Alcuni dei comportamenti legati all'aumento di candida sono confusione, iperattività, breve intervallo attentivo, letargia, irritabilità e aggressività.

Il cercare di riequilibrare la flora intestinale è una lotta continua. I probiotici (cioè i batteri buoni) sono un ottimo supplemento per incominciare a rifornire lo stock di flora naturale. Il controllo della candida può essere conseguito con l'uso di un farmaco antifungale, come la Nistatinaina o con una combinazione di supplementi naturali come aglio, MCT oil (medium chain triglycerides) e carbone attivo.
Attenzione: altri farmaci antifungali come il Diflucan e il Nizoral inibiscono la sintesi di ormoni steiroidei.Trattamenti con questi prodotti quindi non devono superare le 3 o 4 settimane seguite da altre 3 o 4 settimane prima di intraprendere un nuovo ciclo.
Durante il die-off da candida i sintomi e i comportamenti possono peggiorare temporaneamente a causa delle tossine che invadono il corpo. La reazione die-off inizia in genere entro una settimana dall'inizio del trattamento antifungale e dura da 2 a 7 giorni, a volte più a lungo. Vostra figlia dovrebbe bere un sacco di acqua durante il periodo die -off.
Esiste una crescente evidenza che suggerisce che le persone che hanno una reazione die-off più forte del normale soffrono di elevata intossicazione da metalli pesanti. Inoltre, l'aumento di candida può solo essere eliminata a lungo termine con la rimozione dei metalli pesanti dal corpo.

3 ) Iniziate una dieta senza glutine e caseina (GFC). Quasi il 70% dei bambini con autismo risponde favorevolmente. La dieta non è difficile come può sembrare all'inizio. Scaricate la presentazione di Mary Romaniec "GFCF and Do We Really Have to do this Diet"; questa vi darà utili e facili istruzioni da seguire.
Invece di dieta GFCF, dovrebbe essere più appropriato il termine di "ambiente GFCF". Il glutine si trova nel dentifricio, nello shampoo, nel Play Dough, nella colla e nei colori a dita; si trova anche in cibi in cui non ve lo aspettereste come, per esempio, nell'uva passa che è spesso spolverata con farina (glutine) per renderla pesante.
Per intraprendere una dieta GFCF realmente efficace, l'esposizione del bambino al glutine e alla caseina deve essere completamente eliminata (GFCF ambientale). La contaminazione può anche avvenire toccando, assaggiando o odorando (pelle, bocca, naso). Alcuni bambini sono così sensibili che reagiscono ai cibi che sono stati contaminati da leggerissime quantità di glutine volatile. Telefonate alle ditte per essere sicuri che i cibi siano senza glutine e caseina. Vostra figlia potrebbe non reagire alla contaminazione incrociata. Ma state attenti a questa possibilità. Inoltre, le ditte spesso cambiano gli ingredienti e sistemi di fabbricazione, per cui i cibi di un'azienda di cui eravamo sicuri possono diventare successivamente un problema. E' una buona abitudine controllare costantemente le etichette e restare in contatto telefonico con le ditte.
Il primo e il secondo mese servono per imparare. Dopo un breve periodo, comunque, diventerà tutto naturale. Non dimenticate di eliminare il vecchio spazzolino da denti quando iniziate una dieta GFCF e iniziate ad usare un dentifricio senza glutine e caseina.

Oltre alla dieta GFCF c'è la Special Carbohydrate Diet (SCD). Molti bambini che non rispondono alla dieta GFCF vanno benissimo con la SCD. Elaine Gottschall è stata la creatrice della SCD e il suo libro Breaking the Vicious Cycle è una testimonianza che la buona scienza e uno scrivere chiaro e conciso non si escludono a vicenda. Leggere il libro di Elanie è conoscere il potere illuminante della scienza attraverso una scrittrice di gran talento. Vengono presentate idee non solo su che cosa fare, ma, cosa ancora più importante, sul perchè farlo. Il lavoro di Elaine è un programma di azione vissuto (Elaine ha salvato sua figlia usando una dieta speciale).
Insieme ad una dieta speciale (GFCF o SCD) considerate gli enzimi digestivi tra i supplementi da dare a vostra figlia. Gli enzimi l'aiuteranno a digerire meglio il glutine e la caseina ingeriti inavvertitamente. La aiuteranno anche a digerire altre proteine, grassi, amidi, carboidrati e fibre.

4) Eseguite dei test per le deficienze nutrizionali. Sono molto felice che vostra figlia risponda bene agli acidi grassi omega 3-6-9, al ferro e ai supplementi vitaminici. La frustrazione è un comportamento spesso associato con una deficienza di acidi grassi omega. Occorre però attenzione: i bambini con autismo hanno necessità nutrizionali uniche e possono essere particolarmente sensibili all'introduzione di supplementi. Per esempio, gli acidi grassi omega possono avere l'effetto di incrementare la sensibilità ai suoni e l'irascibilità. La B6 deve essere supplementata con il magnesio. Il rapporto rame/zinco in genere non èequilibrato e occorre zinco supplementare. Il ferro peggiora la stitichezza. I leganti, i diluenti, i lubrificanti, i coloranti e gli aromi artificiali contenuti in molte vitamine possono causare problemi.
I nostri bambini sono gravemente deficienti in vitamine, minerali, enzimi, altri nutrienti e fibre. Un buon punto di partenza è iniziare a fare un'analisi nutrizionale. Ricordate che ogni bambino è unico. Come reagisce vostra figlia può essere determinato solo aggiungendo con attenzione, o in alcuni casi eliminando, i supplementi e monitorando i suoi comportamenti, la pelle, le unghie, i capelli, le feci e le urine. Per il primo anno andrebbero fatti test addizionali ogni 2 o 3 mesi per stabilire se sta digerendo e assorbendo meglio i nutrienti e per apportare ogni cambiamento necessario nei supplementi e nelle dosi.
Il Vitamin Diagnostics è un buon laboratorio per testare deficienze di vitamine, minerali, acidi grassi essenziali, aminoacidi e neurotrasmettitori e per testare i metalli pesanti e altri problemi associati all'autismo. Altri ottimi laboratori sono Doctor's Data, Immunosciences e Great Smokies.

5.) Eseguite dei test per i metalli pesanti. Negli ultimi anni è diventato sempre più evidente che molti dei nostri bambini soffrono di tossicità ai metalli pesanti, in particolare al mercurio.
il mercurio si trova nell'aria, nell'acqua, nei cibi, nelle amalgame dentali ed è contenuto in molti vaccini e in quello antinfluenzale. Non è semplice stabilire a quanto mercurio i nostri bambini sono attualmente esposti. Di grande importanza è l'esposizione della madre prima, durante la gravidanza e l'allattamento.
Studi del CDC indicano che circa l'8% delle donne americane in età riproduttiva ha attualmente livelli di mercurio nel sangue che superano le quantità ritenute sicure. Molte donne ricevono l'iniezione di Rhogam durante la gravidanza e immediatamente dopo il parto. Il Rogham, fino a poco tempo fa, conteneva 25 mcg di mercurio. Il mercurio nella madre viene passato al feto o al neonato che allatta. Altra fonte è , per esempio, il consumo di pesce che può incrementare il livello di mercurio fino ad un livello di tossicità.
Normalmente espelliamo il mercurio attraverso i capelli, le urine, le feci, le unghie e la respirazione. Molti bambini con autismo, invece, non possono eliminare il mercurio. La loro capacitè di detossificazione non funziona per cui il mercurio dell'ambiente continua ad aggiungersi al carico già presente. Uno studio condotto su campioni di capelli dalla dr Amy Holmes ha trovato livelli di mercurio più bassi nei capelli dei bambini con autismo rispetto a quelli sani. La dr Holmes ha raccolto campioni di capelli di bambini, 43 con autismo e 14 normali. Il livello di mercurio nei capelli dei bambini con autismo era a mala pena rilevabile. La scoperta ha suggerito che i bambini con autismo non possono espellere il mercurio dal loro sistema, raggiungendo così livelli tossici.
Uno studio del dott. Bredstreet conferma le conclusioni della dr Holmes che i bambini con autismo perdono la capacità di eliminare il mercurio. Lo studio havalutato la concentrazione del mercurio nelle urine dopo tre giorni di trattamento con il DMSA. Il DMSA (meso2,3 dimercaptosuccinic acid) è un chelatore che si lega ai metalli pesanti e li porta fuori dal corpo. I risultati del test hanno dimostrato che nelle urine dei bambini con autismo ci sono livelli di mercurio sei volte più alti rispetto a quello del gruppo di controllo.

Contrariamente a quanto affermano le dtte produttrici dei vaccini che proclamano che i vaccini sono privi di mercurio, un'indagine dell' Health Advocacy in the Public Interest (HAPI) ha trovato recentemente mercurio in tutte e quattro le fiale testate. Questo a dispetto di quanto affermavano le ditte che sostenevano che due delle fiale erano completamente prive di mercurio. Boyd Haley, PhD, Chemistry Department Chair, University of Kentucky, afferma che se il mercurio può essere scoperto in qualche vaccino usando una strumentazione standard, il contenuto dovrebbe essere reso noto nel foglietto illustrativo e alle ditte non dovrebbe essere permesso di dire che i loro prodotti sono senza mercurio.
Il test per i metalli pesanti può essere fatto usando un campione di capelli (2-3 cm) tagliato dalla nuca di vostra figlia e mandandolo al Vitamin Diagnostics o ad uno dei laboratori prima menzionati.
Il test del capello in generale è un buon indicatore di metalli pesanti, ma non fornisce l'assoluta certezza. C'è un piccolo sottogruppo di bambini con autismo che espelle molto più mercurio della media. Un altro test chiamato challenge test comporta l'uso di un agente chelante seguito dalla raccolta e dal test dell'urina per i metalli pesanti. Il challenge in genere prevede dosi multiple di chelante per un periodo di 3 giorni. Spesso sono necessari challenge multipli prima che un bambino cominci a eliminare il mercurio nel suo sistema.
Molti genitori usano il DMSA come agente chelante. Sebbene il DMSA sia approvato dalla FDA, il dr Boyd Haley considera il DMSA essere una neurotossina. Il Dr. Rashid Buttar sta sperimentando con successo l'uso di TD (transdermale, applicato sulla pelle) DMPS (2,3 dimercaptopropane sulfonate) come agente chelante.

EDUCAZIONE
Quando a Socrate chiedevano che cosa fosse una cosa buona, lui rispondeva "la conoscenza". Non c'è niente di meglio che voi possiate fare per vostra figlia che incominciare ad informarvi di tutti gli aspetti dell'autismo. Gli esperti siete voi. Voi conoscete le sue capacità, i suoi desideri, passioni, problemi, ostacoli e il suo potenziale e nessun altro potrà farlo meglio.
Buoni libri da leggere sono Children With Starving Brains, Biological Treatments for Autism and PDD e Let Me Hear Your Voice. L'autismo è un campo in movimento. Provate ad andare al passo dei nuovi sviluppi. Lo Schafer Autism Report è una newsletter giornaliera, gratuita, che fornisce informazioni importanti e immediate sull'autismo. Anche i gruppi yahoo prima nominati forniscono lo stesso servizio.

RESPONSABILITA'

Diversi anni fa mio figlio iniziò la terapia ABA. Sentirli piangere durante le prime sessioni, benchè sia comune, spezza il cuore. In questa particolare sessione il pianto di Jarad sembrava differente. La terapista stava cercando di tenerlo seduto al suo posto, forzandolo fisicamente. Io mi torturai per 10 minuti provando a decidere se stavo immaginando le cose. Alla fine, entrai nella stanza prendendo Jarad in braccio per consolarlo, con la mortificazione della terapista. Potevo vedere ciò che pensava "genitore iperprotettivo si precipita in aiuto del figlio, distruggendo la sessione, ostacolando i progressi".
I piedi e la parte posteriore delle gambe di Jarad erano costellate come di buchi. Essere forzato a stare seduto aveva compresso il cuscino, e le viti, nascoste da una plastica, si erano impresse sulle sue gambe. Jarad piangeva per il dolore, non per la frustrazione.
Seguite il vostro istinto. Non importa il tempo, il luogo o il professionista coinvolto: se sentite la situazione non confertevole togliete il bambino da quella situazione. Prendetevi il tempo per riflettere, raccogliete i vostri pensieri, considerate altre opzioni e prendete una decisione informata. Siete voi l'ultima autorità su ciò che sia il meglio per vostra figlia. Non dovete essere tiranneggiati.
Per alcuni è un pensiero terrificante l'idea di assumersi la completa responsabilità, la stessa cosa che camminare di notte sul bordo di un burrone. Può essere la maggiore difficoltà che si presenta nell'aiutare i nostri bambini - la transizione dalla fiducia nelle persone a cui ci rivolgiamo, all'acquisizione del dubbio cartesiano.

Chiedete ogni cosa. Il personale della scuola di vostra figlia potrebbe essere ben intenzionato e meraviglioso. Ma ricordate che loro non sono vostri amici. Coltivate un distacco clinico quando trattate con i medici e i terapisti. Mettete quante più decisioni possibili per iscritto. Un diario giornaliero serve come registrazione permanente per le comunicazioni tra voi e la scuola. Occorre una sezione per le richieste, per le decisioni, per le attivitè giornaliere, richieste speciali, supplementi nutrizionali, restrizioni dietetiche e altre categorie.
E' bene sperimentare.
Sebbene gli esperimenti ci riportano alla mente l'idea di Frankenstein, sono la base della scienza. Molti genitori, sfortunatamente, si allontanano da questa idea. Sarà necessario fare esperimenti con vostra figlia. Per esempio, potrebbe avere grandi difficoltà con qualche nutriente. Anche quando i test indicano particolari deficienze, non è sempre facile aggiungerli al mix. Procedete con cautela. Potrebbero esserci problemi risolvibili sperimentando le dosi, sperimentando quando è il momento più opportuno per somministrarlo nella giornata, sperimentando un giorno si e uno no..o ogni due o tre giorni. La costituzione unica di vostra figlia è il solo barometro dell'efficacia di un trattamento. Non conosco alcun trattamento che non causi alcune percentuali, non importa quanto piccole, di regressione in bambini con autismo. La regressione non è in genere permanente e si risolve quando il trattamento che l'ha provocata viene sospeso.

ELABORATE UN PROGRAMMA
Occorre sviluppare, come per il comportamentale, anche un programma biomedico a 3, 6 e 12 mesi. Per esempio, il programma comportamentale di vostra figlia contiene l'obiettivo di identificare le forme e il metodo per farlo. Lo stesso tipo di guida per raggiungere il risultato deve essere usato per i trattamenti biomedici.
Considerate che i risultati di un ipotetico test degli acidi organici indichi che vostra figlia abbia la candida. L'obiettivo è ridurre drasticamente la quantità di candida nell'intestino di vostra figlia. Bisogna definire la quantità (numero e percentuale) da usare come obiettivo (obiettivo da raggiungere dopo 3, 6 e 12 mesi).
Di nuovo ipoteticamente, considerate la sua candida testata a 100. Normale è 5. L'obiettivo a 3 mesi potrebbe essere 60, a 6 mesi 20 e a 12 mesi 8. Quale metodo deve essere usato per raggiungere questi risultati? MCT oil, Nistatina, probiotici e aglio sono tutti efficaci per combattere la candida. La bambina potrebbe avere una brutta reazione a uno di questi. Un altro supplemento potrebbe essere sostituito? Quale? Ce ne sono altre dozzine. Quale dose? Quali sono gli effetti collaterali? Che facciamo se dopo 6 mesi il livello della candida è ancora elevato?

Prevedete la soluzione per ogni problema (per es, sensibilità ai suoni, breve attenzione) o deficienza (per es. vitamine) che riuscite ad identificare facendo attenzione all'azione olistica tra i trattamenti. Per esempio, gli omega 6 possono causare sensibilità ai rumori. Dopo aver rimosso gli omega 6 vostra figlia potrebbe cominciare auditory integration therapy (AIT) e gli omega-6 potrebbero essere reintrodotti.
Avere un piano scopre nuovi scenari e porta a conoscere opzioni migliori e più approfondite. Il programma non deve essere statico ed è meglio se riflette scrupolosamente le condizioni attuali di vostra figlia come pure gli ultimi trattamenti usati.

TENETE UN DIARIO
E' molto facile dimenticare quando è stato aggiunto un supplemento o quando ècomparso per la prima volta un comportamento. Avete già tante cose da tenere a mente senza dover anche ricordare ciò che è avvenuto prima. Lo scrivere poi serve ad aiutare la memoria.

VACCINATI RISPETTO A NON VACCINATI
Non conosco alcuno studio credibile che confronti la percentuale di autismo nei bambini vaccinati rispetto alla popolazione non vaccinata.Ci sono stati degli studi che hanno ricevuto grande attenzione da parte dei media che si sono rivelati non validi, per esempio, lo studio Danese.
Potrebbero interessarvi le ricerche di Geier che ha trvato che i bambini possono sviluppare l'autismo 27 volte in più se esposti a 3 vaccini contenenti thimerosal rispetto a quelli che ricevono la versione senza mercurio.Mark Geier, MD, PhD, e suo figlio David, sono gli unici ricercatori autonomi (che si finanziano cioè da soli) che hanno pubblicato in giornali scientifici del rapporto tra autismo e thimerosal usando i dati del CDC.
Un altro indicatore dell'effetto dei vaccini contenenti mercurio rispetto a quelli che ne sono privi è la diminuzione recente nel numero dei casi di autismo in California. Per la prima volta dopo 35 anni di storia i dati raccolti a Luglio 2004 in California riportano una diminuzione nel numero di bambini con autismo. Questo à il risultato della riduzione del thimerosal nei vaccini iniziata nel 2000 e 2001.

Deve essere ancora fatto un gran lavoro dalla comunità dell'autismo perchè, sia a livello federale che statale, si arrivi ad eliminare una nota neurotossina dai vaccini. Quest'anno l'Iowa è diventato il primo stato in cui è stato bandito l'uso del thimerosal dai vaccini per i bambini, con molti altri stati che si stanno preparando a introdurre legislazioni simili. A livello federale il membro del Congresso Dave Weldon, MD, e la Congresswoman Carolyn Maloney hanno introdotto la legislazione - HR4169 - per una completa eliminazione dell'uso del mercurio nei vaccini.