Questa favola fu scritta dal lister Francesco in occasione dell'inaugurazione del nostro primo portale, nel 2004.
E' passato tanto tempo ....sono cambiate tante cose, ma occupa sempre un posto nei nostri ricordi: il nostro punto di partenza!
 

L'autismo:una favola dei nostri tempi


 

Pinocchio:
E' tempo che la gente smetta di illudersi sul destino dei propri figli. È risaputo che contro l'autismo non c'è nessun tipo di terapia.

Grillo Parlante:
mi hanno detto che negli Stati Uniti, da alcuni anni, vengono usate con successo specifiche cure agendo su diversi fronti, quello biomedico e quello comportamentale. Poiché la malattia è complessa anche la cura lo è.

Pinocchio:
Su più fronti??? Ma non è una malattia di origine psicologica???

Grillo Parlante:
Questo è quanto hanno pensato all'origine gli studiosi che, qualche lustro fa, quando l'autismo venne identificato come malattia, per primi hanno affrontato il problema. Ad onor del vero c'è addirittura qualcuno che la pensa così ancora adesso. Ma, da allora, sono stati fatti molti passi avanti. Tanta era la confusione e la mancanza di idee che si pensava di mandare dallo psicologo anche quei poveri genitori che avevano la "colpa" di aver creato le turbe psichiche dei propri figli.

Pinocchio:
E' vero che si son fatti dei passi avanti. Ho sentito anch'io che in Italia si stanno ottenendo buoni risultati con l'ippoterapia e la musicoterapia.

Grillo Parlante:
Veramente quando parlavo di nuove cure non mi riferivo mica a quelle. Anzi, pare che l'unico risultato che abbia ottenuto chi ha sperimentato quelle terapie sia stato di imparare a stare in groppa a un cavallo. No, No, non ci siamo. In America e nelle più evolute città europee si imputa l'origine della malattia agli scompensi di origine biochimica che si verificano per una cattiva assimilazione nella fase della digestione, con conseguente mancanza di vitamine ed altre sostanze ed accumulazione di metalli pesanti nel sangue e negli organi.

Pinocchio:
Vediamo se ho capito bene - allora, secondo te, basterebbe una semplice dieta per rimettere tutto a posto?7

Grillo Parlante
No! Anche se è indispensabile. Poi si devono fare le cure mediche per purificare i bambini che, come ho detto prima sono intossicati e, infine, bisogna agire con l'ABA che è un metodo di apprendimento cognitivo. Con esso si cerca di far conoscere la realtà in maniera mediata (cioè con l'intervento di un educatore) a quei bambini che, non per colpa loro ma perché hanno la mente offuscata dalle tossine, non riescono ad apprendere in via immediata e naturale procedendo per imitazione come fanno gli altri.

Pinocchio:
Fai ridere. Con tutto questo discorso vuoi forse affermare che sono uguali agli altri??

Grillo Parlante:
Non solo sono uguali agli altri, ma alcuni di quei bambini che sono riusciti a colmare il gap, oggi sono persone che vivono una vita piena e indipendente.

Pinocchio:
Sono tutte sciocchezze!!! Se fosse come tu dici i "luminari" nostrani se ne sarebbero già accorti. Non dico per niente, ma ci sono dei "professoroni" nei Centri di Neuropsichiatria Infantile  che con il loro genio illuminano l'Italia nel mondo. Pensa che hanno impiegato circa quindici giorni per poter dare con certezza la diagnosi di autismo al figlio di una mia amica. Non hanno saputo però dare qualche cura.

Grillo Parlante
Hai visto?!? È sempre così. In Italia le innovazioni e, quindi, anche le cure arrivano solo molti anni dopo. Al Centro Medico di Chicago "Pfeiffer", uno dei più grandi al mondo, sono anni che viene diagnosticato e curato l'autismo e pensa che, per dare diagnosi e terapia non richiedono alcun ricovero ma dei semplici prelievi da fare in pochi minuti.

Pinocchio:
Certo. La "scienza medica ufficiale" deve avere il tempo per validare le nuove teorie e, oltretutto, non si può sapere se i risultati sono veramente buoni.

Grillo Parlante:
Vedi Pinocchio la storia serve ad affrontare il futuro facendo tesoro dell'esperienza passata che ti consente di non ripetere gli errori che sono già stati commessi una volta. A suoi tempi, Copernico diceva che il mondo era rotondo e girava intorno al Sole e, per i "luminari" dell'epoca era un pazzo. Adesso noi sappiamo che era un grande scienziato, ma ci sono voluti secoli prima di poterlo affermare. Purtroppo, in medicina come in tutte le altre discipline, gli studiosi si uniformano al punto di vista della maggioranza e su quello lavorano e producono i loro studi. Dopo qualche tempo nasce un nuovo punto di vista, che all'inizio stenta ad affermarsi ma inesorabilmente riesce a farlo quando i suoi presupposti sono giusti.

Pinocchio:

Vuoi dire che tanti genitori stanno perdendo del tempo prezioso che potrebbero impiegare per la cura dei propri figli, mentre li vedono crescere nel disagio e con un gap da recuperare che diventa ogni giorno più grande. Tutto ciò con il beneplacito della scienza ufficiale quando, altrove, l'autismo viene curato con ottimi risultati?

Grillo Parlante:

Proprio così Pinocchio, anche se è mostruoso. Se si vuole veramente aiutare questi "poveri" genitori che hanno già tanti problemi si deve consigliare loro di studiare ed approfondire, di cercare solo medici che li aiutino a trovare delle cure valide e altri genitori come loro, determinati a combattere l'autismo, che li sappiano consigliare. Debbono fidarsi e affidarsi solo a sé stessi e al proprio intuito.

Pinocchio:
Oh Grillo, come al solito hai ragione tu. Ho sentito dire che proprio in questi giorni sta nascendo un nuovo sito Internet fatto da genitori che non si fidano delle idee rinunciatarie della scienza nostrana e vogliono guardare quello che accade nel resto del pianeta. Prima erano organizzati in un Gruppo di discussione su Yahoo che andava bene finchè erano in pochi, ma, si era fatto un po' stretto allorché sono diventati tanti. Sono così combattivi e tenaci che penso che andrebbero anche sulla Luna a vedere perché da quelle parti sono così Lunatici (ti è piaciuto il gioco di parole?). C'è anche un medico con loro che dà buoni consigli (forse qualcosa sta cambiando nel fronte medico?). Chissà, forse sono solo un'armata Brancaleone, ma, aumentano ogni giorno e mi vien quasi da credere che se tanti nuovi genitori si iscrivono è perchè vedono concreti miglioramenti seguendo i consigli di questi genitori più esperti. In ogni caso penso che valga la pena dare un'occhiata al sito, che è completamente gratuito e si presenta molto bello anche graficamente. Si dice sia stato dedicato al cuginetto dal Webmaster che gliene ha voluto fare dono. Il suo nome non lo potete dimenticare e, ciascuno, è pregato di diffonderlo tra gli altri genitori!!
www.emergenzautismo.org