Che cos'è l'insegnamento incidentale?
L'insegnamento incidentale fornisce opportunità strutturate di apprendimento nell'ambiente naturale usando gli interessi del bambino e le sue motivazioni naturali. L'insegnamento incidentale è stato sviluppato per aumentare il linguaggio e le risposte sociali massimizzando il potere del rinforzo e incoraggiando la generalizzazione. Come con un'istruzione più tradizionale diretta dall'insegnante, lo scopo dell'insegnamento incidentale è di implementare un curriculum di insegnamento e gli obiettivi relativi per uno studente con autismo o disturbi relativi. Però l'insegnamento incidentale è unico nel focalizzare l'insegnamento diretto al bambino, in altre parole seguendo il bambino nei suoi interessi e nelle attività che avvengono naturalmente tutti i giorni. Questo è utile particolarmente per bambini con autismo che spesso inizialmente tendono ad avere difficoltà nel mantenere l'interesse nelle attività proposte dal terapista o dal genitore. La maggior parte dei genitori e dei terapisti sono abituati ad insegnare al bambino molte abilità differenti durante il giorno nell'ambiente naturale. Per esempio, i genitori indicano le figure in un libro e chiedono al bambino di etichettare quelle figure. Gli insegnanti chiedono ai bambini di rispondere o scegliere in classe. Queste sono tutte opportunità di insegnamento. L'insegnamento incidentale comprende il fatto che ci sia un'iniziativa del bambino e pianifica per ottenere "momenti di insegnamento" che vengono iniziati dal bambino. Praticamente qualsiasi situazione durante il giorno può essere trasformata in un "momento di insegnamento". Le routine quotidiane che si possono usare per insegnare comprendono: i pasti, il vestirsi, i momenti di gioco, i viaggi in macchina, guardare la tv o ascoltare la musica, e compiti funzionali o accademici.

Come si fa?
Visto che l'insegnamento incidentale è pianificato, gli obiettivi di insegnamento devono essere identificati. Questi aiuteranno l'insegnante o il terapista a determinare le attività chiave e i momenti di insegnamneto su cui focalizzarsi. Una volta che sono stati determinati questi tipi di opportunità, ci sono quattro livelli di aiuto che un insegnante o un terapista può utilizzare:
Livello 1: Questo aiuto comprende l'istituzione di un ritardo di 30 secondi quando un bambino mostra interesse in uno specifico oggetto o attività. Questo ritardo è pensato per incoraggiare una richiesta verbale per l'oggetto o l'attività.
Livello 2: Dopo 30 secondi, se il bambino non ha richiesto verbalmente l'oggetto, potete aiutarlo con la verbalizzazione appropriata (per es. "Cosa vuoi?").
Livello 3: Se il bambino non risponde all'aiuto del livello 2, fornite un aiuto più specifico mentre mostrate l'oggetto desiderato (per es. "Cos'è questo?").
Livello 4: A questo livello, il più forte, il bambino è aiutato ad imitare la risposta corretta come modellata dal terapista (per es. "macchina").

E' importante usare il livello meno forte possibile di aiuto, per incoraggiare la risposta. Inoltre, una volta che il bambino ha risposto in maniera appropriata, è importante confermare la risposta del bambino reagendo alla richiesta, lodandolo o espandendo la frase (questa è una conseguenza naturale o un rinforzo). Dovrebbero essere anche raccolti dati, nel modo più appropriato, per accertare i livelli attuali, i progressi in atto e i necessari aggiustamenti. Una volta che si sono raggiunti i livelli iniziali di risposte, si può usare la gerarchia degli aiuti per ottenere risposte più elaborate (per es. "macchina rossa").

Consigli per l'uso
- Date tempo a voi stessi e al vostro bambino. E' difficile stare attenti alle iniziative del vostro bambino se siete sempre di fretta.
- Il momento migliore per usare l'insegnamento incidentale per sviluppare il linguaggio del bambino e le sue abilità sociali è quando il bambino vuole qualcosa come un cibo, o un'attività o un gioco, attenzione o aiuto. In questo caso è importante dare al bambino ciò che chiede. Se state incoraggiando l'uso del linguaggio e lui chiede una palla, è importante rinforzare naturalmente il linguaggio dandogli l'oggetto richiesto (per es. la palla). Voi volete insegnare al bambino che usando le abilità di comunicazione può ottenere quello che desidera.
- L'elaborazione è una parte molto importante dell'insegnamento incidentale. Aiutate il bambino a darvi una risposta elaborata. Questo significa una risposta più lunga e fa parte del processo di apprendimento.
- L'insegnamento incidentale dovrebbe essere realtivamente breve e divertente. Se la situazione diventa lunga e noiosa o non piacevole, fermatevi e ridirigetevi verso un'altra attività.
- Pianificate in anticipo. Anche se naturale, l'insegnamento incidentale non è istantaneo. Alcune volte è difficile pensare a come sfruttare una situazione quando ci siete già dentro. Prendetevi del tempo per pianificare i momenti della giornata che potete dedicare all'insegnamento incidentale. Per esempio, dovete uscire a fare la spesa? Pensate a come potete insegnare linguaggio e concetti durante questo momento (per es. identificazione dei colori, identificazione degli oggetti, scelta, saluti sociali).
- Iniziate da piccoli momenti e piccoli obiettivi. "Oggi stabilisco 3-4 momenti di insegnamento e li userò". Non appena vi abituerete, ponetevi un obiettivo più alto. Se usato con regolarità, l'insegnamento incidentale diventa più naturale, anche se la pianificazione deve continuare per assicurarvi di raggiungere gli obiettivi di insegnamento.
- Incoraggiate e insegnate agli altri ad usare l'insegnamento incidentale: per esempio altre persone che aiutano il vostro bambino, altri membri della famiglia e bambini più grandi.

Esempio
Quando la signora Rossi aprì l'armadio dei giochi, Marco cercò di prendere una macchinina dall'armadio. La signora Rossi mise una mano su quella di Marco e aspettò, guardando Marco. Marco non rispose. Allora la signora Rossi chiese "Cosa vuoi?" Marco rispose "Macchina". La signora Rossi disse "Giusto, macchina" e permise a Marco di prendere la macchinina e portarla nell'area di gioco. Poi la signora Rossi si unì a Marco e disse "Hai una macchina rossa? Che colore è?" e Marco rispose "Rosso". La signora Rossi disse "Molto bene, è rossa. Che colore è la macchina di Giulia?" Marco rispose "Giallo". La signora Rossi disse "Sì, giallo. Tu e Giulia potete far correre le vostre macchinine sul tappeto". L'insegnamento potrebbe fermarsi qui o la signora Rossi potrebbe continuare a lavorare con Marco sui colori o su un'interazione sociale, se lui esprimesse interesse nel giocare con Giulia.

Benefici dell'insegnamento incidentale
- E' un approccio diretto al bambino e il rinforzo naturale lo rende significativo e divertente
- L'insegnamento nell'ambiente naturale promuove la generalizzazione
- Può essere inserito nelle attività di ogni giorno
- Fornisce dati che riflettono il reale funzionamento giornaliero essenziali per prendere decisioni in base ai dati stessi.