Le mamme dovrebbero prendersi cura anche di loro stesse

Mamma, prenditi cura di te!

di Maureen H. McDonnell, RN, Saving Our Kids, Healing Our Planet
 



Sono cresciuta in una famiglia cattolica irlandese nella quale lussi personali come un massaggio, un bagno caldo circondata da candele o perfino una tranquilla passeggiata solitaria erano cose inaudite. Mi fu inculcato fin dalla più tenera età che il mio unico dovere era servire gli altri e che non avevo il diritto di dedicare un pò di tempo a me stessa.

Tutto questo è cambiato quando sono diventata mamma e soprattutto quando  ho divorziaito: un consulente molto sensibile e qualche anno di terapia mi hanno aiutato a capire che prendermi del tempo per curare me stessa non era un atteggiamento egoista. Il fatto che dovessi stare bene ed essere in salute non era una possibilità, ma un obbligo.

Sono stata spinta a scrivere questo articolo perché ultimamente sto ricevendo delle brutte notizie di giovani mamme nella comunità dell'autismo che si stanno ammalando, anche di tumore. Non ho un figlio  nello spettro autistico, ma ho lavorato con centinaia di genitori che lo sono e sono conscia delle sfide speciali che il prendersi cura di questo genere di bambini comportano. In ogni caso, per il bene della vostra stessa salute, mentre vi adoperate per i mille  bisogni che vostro figlio ha, dovete dedicare anche un pò di tempo a voi stesse!

Sappiamo che la maggior parte delle malattie sono il risultato dell'interazione fra fattori genetici, ambientali (incluso lo stress) e nutrizionali. Anche se non possiamo fare molto per i geni che portiamo, possiamo controllare gli aspetti dell'ambiente in cui viviamo, come gestiamo lo stress e le scelte alimentari che facciamo. Fra riviste femminili, canali televisivi che trattano di salute, e siti internet  molte di noi hanno familiarità con i vari consigli per mantenersi sane che ho riportato sotto. Il trucco sta nel seguirli. Io, per esempio, sono una sostenitrice della maggior parte di tutto questo da oltre 30 anni, ma ho sgarrato periodicamente? Certo che sì! Ma sapere che seguire uno stile di vita equilibrato, che includa esercizio fisico, una dieta salutare, una disciplina spirituale (e si, qualche lusso per sé stesse) è il regalo migliore che possiamo fare a noi stessi e alla nostra famiglia. Come dice sempre mio marito (e i suoi amici maschi sposati sono d'accordo) “quando la mamma è felice, tutti sono felici”.

Nel caso in cui aveste ancora qualche dubbio sul fatto di dovervi prendere cura di voi, ecco alcune informazioni dalla naturopata di Asheville, Mary James, che dà qualche spiegazione del perché abbiamo bisogno di evitare gli effetti dannosi dello stress:

“La reazione provocata dallo stress, di per sé, non è un male – ne abbiamo bisogno per reagire velocemente a una situazione di pericolo. Questa reazione, però, è stata progettata per avere una durata breve. Lo stile di vita moderno sfortunatamente tende a favorire invece una reazione di stress ininterrotta, e il nostro corpo ne paga il prezzo. Gli ormoni dello stress derivanti dall'ansia e dalla frustrazione, costantemente in circolo, sono noti per aumentare i livelli sanguigni di zucchero e insulina (che aumentano il rischio di diabete e malattie cardiache), alzare la pressione e i livelli di colesterolo, sbilanciare il nostro sistema immunitario, rovinare le ossa, e deviare il flusso sanguigno da quegli organi non necessari alla “lotta”, come l'apparato digerente, le ossa, gli organi riproduttivi e la pelle. Lo stress cronico riduce inoltre il trasporto di ossigeno e di sostanze nutritive all'interno dell'organismo, ci fa mettere su la “pancetta” quando invecchiamo, danneggia i neuroni responsabili della memoria e può addirittura causare depressione. Tutti questi effetti possono essere peggiorati da un sonno inadeguato, che è molto comune quando si rimane svegli sdraiati a rimuginare sugli eventi della giornata".

Un ricercatore, Hans Selye, ha formulato l'ipotesi che gli eventi, di per sé, siano neutrali, ma che vengano definiti positivi o negativi solo quando siamo noi a dargli un significato. In altre parole, lo “stress” dipende fortemente dalla nostra percezione. Pensieri positivi, specialmente quelli che hanno a che fare con l'approvazione e l'empatia, sono noti per promuovere armonia nell'organismo, mentre rabbia e frustrazione fanno l'opposto. Questa è la ragione per la quale si dice che, se si vuole sapere come  si verrà percepiti dagli altri, basterà considerare i l vostro umore di quel giorno! Le percezioni negative, specialmente quelle che riguardano noi stessi, sono spesso prodotte inconsciamente ogni giorno, quindi ci vuole un pò di consapevole attenzione per smetterle.

Oltre a prendersi qualche momento per rilassarsi ogni giorno,  mantenersi  calme e in pace con se stesse, sperimentare i benefici per la salute delle tecniche respiratorie per la riduzione dello stress, modificare la dieta e iniziare un programma di allenamento fisico può veramente aiutarci a definire un ottimo piano per aiutarci a sentirci bene e in salute. Ecco alcuni suggerimenti per una vita sana:
 
  • Seguite una dieta basata su vegetali che contenga 4-5 porzioni di verdura e frutta, così come proteine magre da prodotti biologici (come uova, salmone, pollo, noci, bovini nutriti con erba, che aiutano a stabilizzare gli zuccheri nel sangue, l'umore e l'energia). Ho visto così tante mamme che preparavano dei pasti fantastici dal punto di vista nutrizionale per i loro figli e intanto trangugiavano tazze di caffè invece di mangiare un pò di quanto avevano appena preparato per la famiglia. Un buon inizio sarebbe quello di rispettare voi stesse mangiando il cibo sano che preparate per i bambini.
  • Le donne che seguono una dieta ricca di sostanze acidificanti (basata su zuccheri, carne, bibite, caffè ecc.) tendono a sviluppare osteoporosi perchè il calcio è sottratto alle ossa per bilanciare il pH del sangue quando diventa troppo acido. Sangue troppo acido aumenta il rischio di malattie. Quindi mangiate più cibi alcalinizzanti, come verdure, cereali integrali e frutta.
  • Rendiete ecologica la vostra  casa passando da detersivi chimici a prodotti più naturali per la pulizia della casa e l'igiene personale. In termini di riduzione del carico tossico, quello che mettiamo sulla nostra pelle o sui nostri capelli è importante tanto quanto quello che ingeriamo.
  • Bevete molta acqua purificata (migliora la salute e fa bene al portafoglio acquistare un depuratore domestico per l'acqua) e preferite bottiglie di acciaio inossidabile o di vetro piuttosto che da quelle di plastica.
  • Mantenete in forma il vostro intestino consumando fibre (come semi di lino, semi di zucca, vegetali freschi), prendendo probiotici (i batteri amici che tengono a bada i batteri patogeni). Cercate di mantenere un buon movimento intestinale, almeno una o meglio due volte al giorno.
  • Usate grassi salutari come ad esempio olio di oliva spremuto a freddo, noci, avocado, olio di noci, olio di lino.
  • Mangiate cibi con un basso indice glicemico (che vuol dire che fanno aumentare lentamente il tasso di zuccheri nel sangue invece che provocare un picco di insulina e aumentare l'infiammazione)... cibo come noci, semi, vegetali, proteine e cereali integrali.
  • Mangiate la frutta lontano dai pasti, perchè così si digerisce più velocemente al contrario di quando è assunta con altri cibi, provocando in certi casi gas, gonfiore e digestione difficile.
  • Consumate un pò di super-cibi quali Acai (un frutto tropicale, NdT), mirtilli e melograno in quanto questi cibi colorati ricchi in antiossidanti aiutano ad allontanare le malattie croniche. Ed ecco una buona notizia: c'è il semaforo verde per piccole quantità di cioccolato fondente e vino rosso!
  • Bevete un paio di tazze di thè verde al giorno (un nuovo studio ha mostrato che, oltre a tutte le altre salutari proprietà del thé verde, può aiutare a proteggere dal glaucoma e da altre malattie dell'occhio).
  • Rendete più piccante la vostra vita e abbassate l'infiammazione con il peperoncino, la curcuma e altre erbe anitinfiammatorie.
  • Cercate di fare esercizio fisico con continuità, con un pò di lavoro aerobico (è così salutare farsi una bella sudata), dello streching come la yoga e qualche attività di resistenza. La dottoressa Resa Johnson, dice questo circa il lavoro aerobico: “è utile per il controllo del peso, del tasso di zuccheri nel sangue e per il tono muscolare. Un programma di resistenza due volte la settimana aiuta a mantenere e formare massa muscolare. Inoltre è utile per l'integrità delle ossa.”
  • Cercate di dormire bene (7-9 ore per notte).
  • Invece di farmaci, provate a usare alcune erbe comuni come: la valeriana, per il loro effetto calmante e sonnifero, Echinacea e Golden seal per aiutare a combattere le infezioni, ortica come fonte di calcio ecc..
  • Mantienete e godedetevi una vita sociale con i familiari e gli amici.
  • Prendete un buon multivitaminico completo. Assicuratevi che, qualsiasi sia il multivitaminico che scegliete, abbia un adeguato contenuto in vitamine del gruppo B (poiché aiutano molto contro lo stress) e il giusto equilibrio di magnesio e calcio che sono entrambi degli integratori calmanti. Considerate di prendere altri integratori quali l'olio di pesce, fonte di Omega 3 dalle proprietà antinfiammatorie, e il Coenzima Q10, che migliora la salute cardiovascolare e la produzione di energia a livello cellulare.
  • Controllate i livelli di vitamina D del sangue e assumetene una quantità sufficiente, per mantenere in salute il cuore, il cervello, il sistema immunitario e le ossa. Poiché la maggioranza di noi non sta abbastanza all'aria aperta (e quando lo facciamo ci spalmiamo di  crema protettiva), è abbastanza frequente trovare valori bassi di vitamina D. Studi recenti hanno mostrato che coloro i quali hanno livelli di vitamina D sopra i 50 hanno un'incidenza minore di demenza, malattie cardiache e tumori.
  • Se state prendendo la pillola o state entrando in menopausa, potreste considerare di consultarvi con un medico orientato verso le cure naturali circa i benefici di assumere progesterone bio. Il progesterone è prodotto durante l'ovulazione (un processo bloccato dall'assunzione della pillola). Anche quando entriamo negli ultimi anni della trentina e della quarantina, l'ovulazione diventa più sporadica e quindi questo importante (e spesso calmante) ormone può calare significativamente. Senza abbastanza progesterone, possiamo essere dominati dagli estrogeni, che ci fanno diventare più propensi all'aumento di peso, al seno dolorante, ai cambiamenti d'umore, alla sindrome pre-mestruale ecc...

Non credo di sapere com'è vivere nei vostri panni, ma quello che so è che ovunque ci porti la vita, se ci prendiamo cura di noi stesse, mangiando bene, riducendo le brutte abitudini, aumentando le indulgenze verso noi stesse, facendo esercizio fisico, ridendo (il più spesso possibile), prendendo un buon multivitaminico e pensando positivo, saremo molto più in salute, felici, gestiremo il nostro quotidiano con più facilità e saremo più capaci di affrontare qualsiasi cosa ci riservi la vita!

Nessuno è perfetto, quindi non pretendete di seguire tutte queste linee guida sempre. Io certamente non lo faccio. Semplicemente amatevi abbastanza da ascoltare e agire quando il vostro  saggio e intuitivo io vi dice che è tempo di prendervi cura di voi!!

Per altri articoli sulla salute delle donne, vsitate il sito SOKHOP o andate su www.NutritionistsChoice.com.
 

Maureen H. McDonnell: "Sono un'ifermiera professionale con un forte interesse nell'aiutare a  invertire il  crescente numero di bambini affetti da malattie croniche. Dopo aver coordinato le conferenze del Defeat Autism Now! per 10  anni, collaboro ora con Jill Urwick per l'organizzazione "Saving Our Kids, Healing Our Planet": contattiamo esperti del campo della nutrizione e pediatri per condurre seminari e conferenze per genitori, insegnanti, medici, terapisti dei bambini, in modo da illustrare loro soluzioni valide per prevenire queste evitabili condizioni infantili. E’ nostra intenzione tenere questi incontri in tutto il paese, comprese le aree urbane in cui spesso i bambini sono diagnosticati tardi, i servizi sono minimi e le possibilità di guarigione o anche di miglioramento sono limitate o del tutto inesistenti. Il sito e le  nostre conferenze  si focalizzano sul ruolo della nutrizione e delle tossine ambientali per  Autismo, ADHD, cancro infantile, etc.  Il nostro obiettivo più importante è offrire soluzioni, basate sull'esperienza, che siano pratiche e sostenibili".