Homepage   |    Contatti   |    Sitemap  




Chi siamo Biomedico Neurosviluppo ABA Scuola Newsletter Esperienze Notizie il Nostro Movimento

Homepage arrow News arrow Ultime arrow 1 su 100
Stampa E-mail

Nuovi dati dagli Stati Uniti: 1 bambino su 100 ha l'autismo!


 


 


Sono stati anticipati ieri, durante una conferenza della Autism Society of America, i dati sulla diffusione dell'autismo di due studi federali che saranno pubblicati in Settembre: attualmente l'1%  di tutti i bambini americani avrebbe un disordine dello spettro autistico. Secondo uno di questi studi la diffusione è ancora maggiore tra i bambini dai 6 agli 11 anni.

I risultati dello studio effettuato nel 2007 su 80.496 bambini dalla National Survey of Children's Health (NSCH), un ente della Health Resources and Services Administration (HRSA) del Dipartimento della Salute  americano, sono davvero drammatici, soprattutto per tutti quei genitori che aspettano un bambino o stanno programmando di averlo: secondo lo studio la probabilità di ricevere una diagnosi di autismo per un bambino maschio è di 1 su 63. Se è un maschietto la possibilità sale a circa uno su 38, praticamente il 2.6% di tutti i bambini maschi americani...

Il secondo studio, i cui risultati attendiamo, è stato condotto invece proprio dal CDC, sui bambini nati nel 1996, e sembrerebbe confermare, secondo quanto detto da Lee Grossman, Presidente dell'ASA, quello della NSCH, sebbene condotto con strumenti molto diversi.

Sicuramente questi terrificanti numeri devono il loro così drammatico rialzo anche ad una migliore raccolta dei dati, come all'inclusione di alcune nuove diagnosi nei disordini dello spettro autistico, ma questo non basta  certamente a spiegare l'intera crescita dei casi ed è impensabile sostenere che la diffusione dell'autismo sia sempre stata di uno su 100, come riportato da questi ultimi studi. 

Quale potrebbe essere una spiegazione plausibile per questo aumento? Sicuramente dovrebbe essere esaminato il possibile ruolo di fattori ambientali, che espongono a livelli tossici sempre maggiori le donne incinta, i feti e i neonati e anche quello della campagna vaccinale americana, sempre più aggressiva (36 vaccinazioni nei primi 5 anni di età), che potrebbero essere responsabili, almeno in parte, di questo tragico rialzo dei numeri.

Finchè non avremo una risposta certa, ogni fattore plausibile dovrebbe essere seriamente considerato: ogni persona con autismo ha alla base della sua patologia un gran numero di problemi immunologici, infiammatori o mitocondriali e innumerevoli potrebbero essere  i fattori che hanno scatenato tutto questo (e certamente è possibile che tra questi ci siano anche i vaccini).

Questi fattori non andrebbero negati, ma studiati, perchè solo una cosa è certa: l'1% dei bambini americani ha oggi l'autismo!

Il nostro messaggio è: non lasciamo che accada anche in Italia... se non è già accaduto!

 


 
< Prec.   Pros. >
 
Entra nel nostro

FORUM

parla con i genitori
La risposta dei genitori di EA
Autismo, inefficaci gli
interventi dietetici? 



Invia la tua testimonianza!
 
Iscriviti alla NWL di EA


Tutte le principali notizie riguardanti l'autismo, uno strumento informativo potente e prezioso!

Clicca per iscriverti alla nostra Newsletter!

Carlo sempre con noi!



Questo sito è dedicato alla memoria di Carlo Carlone





Iscriviti al nostro feed RSS
 
Creative Commons License Il materiale contenuto in questo portale ha esclusivamente carattere informativo, non deve essere in alcun modo inteso come consiglio medico ed è protetto dalla licenza CC (by-nc-nd). - Design by RT
  • beylikdüzü evden eve nakliyat acıbadem evden eve nakliyat göztepe evden eve nakliyat üsküdar evden eve nakliyat beykoz evden eve nakliyat bahçelievler evden eve nakliyat tuzla evden eve nakliyat beşiktaş nakliyat
  • erotik film izle
  • chip satisi
  • chip satisi
  • erotik film izle