Homepage   |    Contatti   |    Sitemap  




Chi siamo Biomedico Neurosviluppo ABA Scuola Newsletter Esperienze Notizie il Nostro Movimento

Homepage arrow Biomedico arrow Documenti DAN! arrow Protocollo Dan! 2002: ripulire la dieta e l'intestino
Stampa E-mail

Gli scienziati e i medici che hanno steso il protocollo DAN! del 2002 affermano che il "mettere ordine" nella dieta e nell'intestino deve precedere tutti gli altri trattamenti.
L'esperienza infatti suggerisce che molti trattamenti potrebbero non funzionare se la dieta e l'intestino non ricevono prima le giuste attenzioni. Cominciamo quindi a seguire inizialmente semplici regole basilari per aiutare a creare uno stato di "buona salute", in modo tale che le terapie successive possano essere più efficaci.
A) Cominciate a diminuire o eliminare cibi poco salutari, troppo ricchi di zucchero o cibi trattati (cibi con coloranti e conservanti, canditi, soda)
B) Usiate cibi sani come frutta fresca, verdura cruda, ecc.
Questo consiglio spesso fa sorridere i genitori dei bambini autistici che sono molto spesso difficili e selettivi nella scelta dei cibi. Abbiamo riscontrato che, incrementando il livello di Zinco, sempre basso in questi bambini, e dando VitB, la loro selettività diminuisce e il repertorio dei cibi graditi aumenta.
C) Diluite i succhi di frutta in acqua. Molti succhi hanno troppi zuccheri e conservanti come la soda o altri.
D) Identificate i cibi ai quali vostro figlio potrebbe essere allergico. Identificate le IgG e le IgE per le allergie alimentari e, quando avrete individuato questi cibi, eliminateli; alternate i cibi rimanenti il più possibile.
E) Dopo aver diminuito la quantità di cibi con allergeni o conservanti, cominciate a dare un ottimo supplemento ipoallergenico multi vitaminico-minerale. Super Nu Thera, Spectrum Complete, D- PLEX e Brain Child sono formulati per bambini con PDD o Autismo. Potrete ridurre al minimo le reazioni negative cominciando con dosi minime. Date sempre i multivitamine-minerali con cibo, dividendo in due dosi la quantità giornaliera necessaria e non dateli dopo le ore 16-17 (la VitB può farli diventare insonni se dati troppo tardi)
F) L'eccessivo uso di antibiotici è stato indicato come uno dei molti fattori che contribuiscono all'autismo. In molti casi una infezione virale o batterica può essere aiutata da una pianta che rafforza il sistema immunitario, l'ECHINACEA. La versione liquida sembra essere la più efficace. Anche in questo caso, iniziate con piccolissime dosi e aumentate gradualmente fino a 10 gocce in un bicchiere di succo di frutta ogni 4 ore. Gli antibiotici sono necessari in caso di streptococco o Lyme, o se l'infezione persiste.
G) Se c'è una storia di otiti ricorrenti o di infezioni delle alte vie respiratorie che richiedono cicli multipli di antibiotici, oltre a rimuovere il latte e tutti i derivati, sarà necessario esaminare la possibilità della presenza della candida nell'intestino. Le tossine della candida possono influenzare negativamente il comportamento, l'attenzione, la capacità del sistema immune di ripondere appropriatamente.
H) Usate un filtro per l'acqua e utilizzare acqua imbottigliata di ottima qualità assicurandovi che il vostro bambino beva moltissima acqua ogni giorno.
I) Siate sicuri che nella dieta di vostro figlio ci sia una adeguata quantità di fibre. Tra acqua e fibre il bambino dovrebbe avere almeno un'evacuazione al giorno. Il corpo umano è fatto per eliminare le tossine giornalmente. Se il colon non si svuota, il sangue riassorbirà le tossine che aspettavano di essere eliminate, danneggiando molti organi tra cui il cervello. Se fibre e acqua non bastano, provate a usare Smooth Move Tea della Traditional medicinals.
J) Carboidrati raffinati causano drastiche fluttuazioni di zuccheri nel sangue che possono avere un influsso negativo sull'attenzione, il comportamento, l'energia, l'umore. E' importante stabilizzare lo zucchero nel sangue attraverso l'adeguato (non eccessivo!) apporto di proteine (pesce, pollo, uova, carni rosse).
K) In seguito alla crescente conoscenza del ruolo che la "chimica" gioca nella nostra salute è logico cominciare a sostenere una dieta che preveda l'uso di prodotti biologici e carni prive di antibiotici e ormoni.
I) Utilizzate per lavare gli abiti e per l'igiene personale prodotti biodegradabili e non tossici.

 

Seguire tutte queste regole può sembrare difficile, specialmente se si vuole cambiare le proprie abitudini tutte in una volta. E' consigliabile quindi procedere per gradi, senza scoraggiarsi.

 

UNA PAROLA SULLA STITICHEZZA

 

Una "evacuazione" al giorno è normale. Non avere un'evacuazione almeno una volta al giorno NON è normale. Nella prima parte del ventesimo secolo l'idea di una tossicità intestinale provocò grande entusiasmo tra medici e profani per il clistere. Il clistere è stato in auge per lungo tempo e considerato come una specie di panacea. La scoperta che la flora batterica fecale ospitava germi patogeni avvalorò l'idea di "risciacquare" l'intestino quasi con la stessa frequenza del lavarsi le mani. Tra il 1920 e il 1930 neonati, bambini, adulti, cani, gatti e Dio sa chi altri ricevettero clisteri per amore dell'igiene. L'esperienza di vita "invasiva"che abbiamo oggi ci fa capire che uno fu l'eredità di tutte queste penetrazioni: i bambini nati in quel periodo erano fortunati, come fui io, se riuscivano ad evitarli! Ai tempi dei miei studi medici (1960) si riteneva invece che non fosse importante avere una evacuazione al giorno, ogni qualche giorno o una volta la settimana. L'irregolarità era regolare per alcune persone, ognuno era differente e quindi non si interferiva con le abitudini naturali. ASSURDO! Mettere in moto l'intestino è una parte essenziale del funzionamento del nostro corpo e, così come mangiare e dormire, occorre farlo regolarmente e giornalmente. Naturalmente è necessario stabilire le cause della stitichezza. L'elenco che segue è teso ad aiutare a ristabilire nel bambino abitudini intestinali corrette. I problemi dei bambini potrebbero essere tanti: non fa a tempo ad evacuare prima di andare a scuola e a scuola non vuole farlo, nell'intestino si formano feci troppo grandi o la rilassatezza e gli spasmi del colon non riescono a spingere il contenuto nella giusta direzione, ecc. Ecco un elenco di possibili trattamenti a breve termine che possono essere utilizzati:
1) PRUGNE o succo di prugne: dopo 35 anni di pratica, considero le prugne al primo posto nella mia lista di rimedi.

 


2) FIBRE: anche le fibre sono in cima alla mia lista, sebbene i bambini con autismo quasi mai ne consumano, in special modo i soggetti stitici. Le fibre insolubili posseggono la proprietà di incoraggiare i batteri buoni, provvedendo a offrire il nutrimento a questa flora che a sua volta trasforma le fibre in sostanze che nutrono le pareti dell'intestino crasso. Cibi genuini, freschi e ricchi di cellulosa sono quelli che consiglio da anni, ma non è purtroppo facile farli accettare dai bambini. Così si possono acquistare vital nutriens ricchi in fibre. La dose giornaliera è di un cucchiaino al giorno.

 


3) MAGNESIO: usate latte di magnesia o magnesio citrato. Questi sono assorbiti in larga quantità e passano nell'intestino crasso dove attirano l'acqua dai tessuti provocando una peristalsi acquosa. La maggior parte dei bambini ha bisogno di magnesio: in questo caso una dose di magnesio citrato o una sua altra forma miglioreranno la stitichezza dando sollievo dagli spasmi muscolari che caratterizzano il deficit da magnesio

 

$) SENNA: si può utilizzare questa erba come lassativo o te lassativo del tipo Smooth Move Tea

 


5 ) OLIO DI OLIVA: usare solo questo tipo di olio

 


6 ) DUCOLAX in forma di supposte

 


7 ) Supposte di GLICERINA: in qualche caso il bambino accetta le supposte come un sollievo. Altri semplicemente le rifiutano. Evitare che i bambini abbiano reazioni fortemente negative alle supposte: assocerebbero questa avversione all'evacuazione e fare la cacca per loro diventerebbe una cosa da evitare.

 


8) ANTIFUNGALI: è accertato che molti bambini autistici guariscono dalla stitichezza dopo medicazioni antifungali. D'altro canto però c'è la possibilità di avere una reazione "die off" dando antifungali prima di aver risolto i problemi di stitichezza. Bisogna quindi usare ogni mezzo necessario per portare il bambino ad avere una evacuazione al giorno e poi pensare a un trattamento antifungale con la speranza che il successo nella distruzione dei funghi porti come conseguenza anche un miglioramento nella risoluzione della stitichezza.

 

Traduzione fromitaly@emergenzautismo.org


 
< Prec.   Pros. >
 
Entra nel nostro

FORUM

parla con i genitori
La risposta dei genitori di EA
Autismo, inefficaci gli
interventi dietetici? 



Invia la tua testimonianza!
 
Iscriviti alla NWL di EA


Tutte le principali notizie riguardanti l'autismo, uno strumento informativo potente e prezioso!

Clicca per iscriverti alla nostra Newsletter!

Carlo sempre con noi!



Questo sito è dedicato alla memoria di Carlo Carlone





Iscriviti al nostro feed RSS
 
Creative Commons License Il materiale contenuto in questo portale ha esclusivamente carattere informativo, non deve essere in alcun modo inteso come consiglio medico ed è protetto dalla licenza CC (by-nc-nd). - Design by RT
  • beylikdüzü evden eve nakliyat acıbadem evden eve nakliyat göztepe evden eve nakliyat üsküdar evden eve nakliyat beykoz evden eve nakliyat bahçelievler evden eve nakliyat tuzla evden eve nakliyat beşiktaş nakliyat
  • erotik film izle
  • chip satisi
  • chip satisi
  • erotik film izle